NOVITA' LETTERARIA | "Una radio contro. L’emittente B-92 nel dramma jugoslavo" di Eva Bajašević | BULZONI Editore

Una radio contro.
L’emittente B-92 nel dramma jugoslavo

Di Eva Bajašević
Prefazione di Ennio Remondino

radiocontro

Presentazione

L’emittente radiofonica B-92, nata a Belgrado con la frequenza 92.5 MHz in concomitanza con l’inizio dei tragici eventi che hanno colpito la ex Jugoslavia negli anni Novanta, si è rivelata un mezzo di comunicazione, informazione ed educazione indispensabile per i cittadini della capitale serba. La grande capacità di questa radio era innanzi tutto quella di fornire al numero sempre crescente di ascoltatori l’energia necessaria per poter sopravvivere e reagire alla dittatura che si insinuava lentamente nel paese. Nel libro si affrontano gli aspetti socio-politici e artistico-culturali che accompagnano la storia di questa emittente in continua evoluzione, fino ad arrivare al suo radicale cambiamento, ovvero alla sua omologazione agli standard dei più importanti mass media internazionali, avvenuta con la caduta del regime di Milošević nel 2000. Una ricerca sul campo, durata quattro anni, ha portato alla creazione e alla elaborazione di questo libro che affronta in maniera del tutto personale, e per la prima volta in Europa, il caso B-92.

Biografia dell’autrice
Eva Bajašević è nata nel 1981 a Roma e si è laureata in Dams presso l’Università degli Studi Roma Tre. Le sue origini serbe l’hanno portata ad esplorare il multiforme universo dei Balcani, prestando particolare attenzione alla città di Belgrado, della quale ha ricostruito la fisionomia di una delle più interessanti, e politicamente centrali, esperienze di comunicazione radiofonica. Il fascino magnetico e misterioso di questo incontro/scontro di culture ha rappresentato il reale motivo di interesse che influenzerà certamente i suoi progetti futuri.

Collana Comunicazione e spettacolo
Diretta da Franco Monteleone, questa collana raccoglie studi e ricerche provenienti dai collaboratori della Cattedra di Storia e Critica della Radio e della Televisione della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma Tre (Dipartimento della Comunicazione e dello Spettacolo, Dams, Scienze della Comunicazione).
Concepita come complemento al lavoro didattico anche di altri insegnamenti che si occupano di “comunicazione e spettacolo”, la Collana è ovviamente aperta ai contributi di ogni provenienza accademica o di altre fonti di ricerca professionale. L’intento dell’Editore è di offrire un panorama di studi che metta in risalto risorse inespresse di giovani autori, in grado di misurarsi con il mercato editoriale su argomenti apprezzabili anche da un pubblico più vasto rispetto a quello accademico.

Indice

Prefazione di Ennio Remondino
La commovente prefazione del giornalista Rai, che ha raccontato all’Italia le tragiche vicende balcaniche, sottolinea il piacere di leggere un piccolo libro sulla resistenza di Belgrado e di B-92 alla follia nazionalista di Milošević, e si sofferma sul «ridimensionamento del valore della documentazione d’attualità rispetto al valore dello studio storico, della documentazione e dell’analisi».

Introduzione
«Da questo racconto emerge il mio personale punto di vista, piuttosto singolare, di chi non ha vissuto questa radio ma l’ha amata profondamente, cercando di conoscerla, di comprenderne la collocazione all’interno di uno dei periodi più drammatici della recente storia europea, di afferrarne il segreto che ha reso un mezzo di comunicazione di massa così straordinariamente capace di “lavorare” soprattutto sull’individuo».

Capitolo Primo
Storia della radio in Jugoslavia
L’autrice introduce il libro con dei brevi cenni sulla storia (finora inedita) della radiofonia in Jugoslavia, dalle prime trasmissioni nel 1924, passando per Radio Jugoslavia Libera, fino agli anni Novanta, raccontando parallelamente la storia geopolitica della Federazione jugoslava e del suo sfaldamento.

Capitolo Secondo
La nascita e lo sviluppo di Radio B-92
Nel capitolo centrale vengono dettagliatamente narrati la nascita e lo sviluppo di B-92 con un’attenzione particolare verso i due elementi fondamentali della radio, la musica e l’informazione, affrontati in maniera sempre originale, anarchica ed educativa.

Capitolo Terzo
B-92 e gli altri media
Il terzo capitolo approfondisce il rapporto tra B-92 e i mezzi di comunicazione di opposizione a Belgrado, in Serbia e negli altri paesi della ex Jugoslavia; studia le differenze ed il diverso approccio “informativo” della televisione di regime, soffermandosi sui vari metodi di censura utilizzati.

Capitolo Quarto
La normalizzazione di B-92
In questo capitolo si affronta il tema dell’adeguamento di B-92 (divenuta anche tv) agli standard europei di radio di formato, parallelamente al racconto della conclusione di una guerra assurda e dai tratti inquietanti.

Considerazioni finali
"Nata spontaneamente come radio anarchica ma altamente educativa, divenuta nel tempo il simbolo della libertà di espressione e di parola, B-92 adesso è un'azienda radiotelevisiva totalmente istituzionalizzata".

BULZONI Editore
Via dei Liburni 14
00185 Roma
Tel. (+39) 06/4455207
Fax (+39) 06/4450355
www.bulzoni.it
e-mail: bulzoni@bulzoni.it


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year
MOMA: cercasi nuovo look - Umberto Cesari lancia il concorso MyOwnMAsterpiece
Il ruolo delle società civili asiatiche nella ricostruzione e nella pacificazione

 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node