Milano - 14 dicembre - CONFERENZA SUL METODO BIOSPIRALI | M° FRANCO MESCOLA @ FUNAKOSHI CLUB

CONFERENZA SUL METODO BIOSPIRALI
M° FRANCO MESCOLA
14 DICEMBRE 2007 ORE 20
FUNAKOSHI CLUB - VIA NIZZA 5 MILANO

Un nuovo metodo, messo a punto recentemente da Franco Mescola, basato sullo studio dei percorsi spiraleggianti del "CHI" all'interno del nostro corpo. La spirale, a partire da come sono fatti i nostri muscoli per arrivare alla struttura del DNA, è la via privilegiata di una ricerca in cui essere corpo, essere mente, essere cuore si coniugano in un unico movimento che usa il gesto dell'essere umano manifestarsi. Il Metodo Biospirali è il risultato di un lungo e paziente lavoro iniziato nel 1985 nell'ambito delle attività di ricerca del Centro Ricerche Tai Chi. Nel realizzare il metodo si è inteso piuttosto riunire ed armonizzare informazioni e rilevazioni, idee, concetti derivanti dal metodo scientifico occidentale e da altri campi del sapere umano.
I saggi taoisti svilupparono le loro arti molto tempo prima che Einstein rivelasse agli occidentali che l'energia e la materia sono relative e trasformabili. I movimenti indicati dal Metodo Biospirali sono dei modelli di percorso ideali per aiutare a mantenere, ripristinare e accrescere la coerenza dei vari sistemi di cui siamo composti . Il sistema è essenzialmente esperienziale e si propone il mantenimento della salute e la formazione spirituale.

Tutto ciò che si manifesta si estende da un punto ed è contenuto dal punto stesso.
Così come la spirale inizia dall'infinito e si estende all'infinito percorrendo tutte le spire intermedie della manifestazione nel tempo e nel mondo relativo per ritornare, riavvolgendosi, alla propria sorgente.
Nella creazione delle forme e per il loro funzionamento sono necessari dei centri di concentrazione energetica perché il loro flusso possa agire seguendo impostazioni, percorsi e modelli definiti. In caso contrario l'energia tenderà ad esaurirsi.
I movimenti suggeriti dal metodo Biospirali sono appunto dei modelli di percorso ideali per aiutare a mantenere, ripristinare e accrescere la coerenza tra queste impostazioni.
Quando l'uomo partecipa consapevolmente a questa danza perpetua, diviene il controllore non attivo di questo pulsare (wu wei). Nel prenderne consapevolezza, inala, ed espirando espande la propria coscienza. Espirare è il ritorno all'impulso originario.
Ogni spirale segna un ciclo nello sviluppo dell'assieme e poiché ogni parte è parte di un tutto, la fine sarà solo un inizio...
Franco Mescola

Maestro Franco Mescola
Nato a Venezia nel 1938 . Ha iniziato a studiare arti marziali esterne tradizionali intorno al 1960 con il Maestro Luciano Padoan e il Maestro Murakami. Nel 1966 incontra il Maestro Hiroshi Shirai e ne diventa allievo. Nel 1975 conosce il Maestro Chang Dzu Yao, ne diviene discepolo, e, in seguito, collaboratore. Inizia da quel momento il graduale distacco dagli stili esterni per dedicarsi "anima e corpo" allo studio del Tai Chi Chuan. Nel 1985, con l'approvazione del Maestro Chang Dzu Yao, fonda il Centro Ricerche Ta Chi nell'ambito del quale attualmente dirige il corso di formazione insegnanti. Ha compiuto numerosi viaggi di studio (Africa, India, Cina e Mongolia) durante i quali ha praticato e studiato con maestri d'altissimo livello. Ha insegnato all'Accademia di danza della Biennale di Venezia diretta da Carolyn Carlson e presso l'Istituto internazionale della commedia dell'arte. Ha diretto seminari di Tai Chi Chuan collaborando nei workshops diretti da insegnanti dell'Actors Studio di New York. Ha portato il Tai chi nelle carceri di Venezia e ha affiancato il lavoro di sostegno psicologico a un gruppo di pazienti oncologici dell'ospedale di Noale. E' stato consultato dalla Ferrari a Maranello, nell'ambito di un progetto per migliorare le capacità decisionali dei dirigenti, lavorando con il Tai Chi Chi Kung sull'ampliamento delle capacità intuitive. Nel 1990 ha pubblicato con la Custerman "Les tresors des'Imbalas", nel 93 "Mille gradini, cento sentieri" con il Punto d'Incontro. Di prossima pubblicazione: "Incanto, viaggio in un sogno tibetano". Insegna regolarmente a Venezia e, presso la palestra Kimè, a Mestre. Tiene seminari e stage in Italia e all'estero.

PER INFORMAZIONI: MARZIA BIANCHI  TEL. 3356462407
SI PREGA CONFERMARE LA VOSTRA PARTECIPAZIONE
INGRESSO GRATUITO


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year
MOMA: cercasi nuovo look - Umberto Cesari lancia il concorso MyOwnMAsterpiece
Il ruolo delle società civili asiatiche nella ricostruzione e nella pacificazione

 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node