Pordenone - 23 novembre - Convegno: HARRY BERTOIA 1915 - 1978. Designer e scultore

HARRY BERTOIA 1915 - 1978
Designer e scultore
Pordenone, Museo Civico
CONVEGNO _
23 novembre 2007

Comunicato Stampa

Ad un anno dalla grande mostra internazionale. Il 23 novembre 2007, a Pordenone (Sala Consigliare della Provincia) Convegno su Harry Bertoia. Giornata di studi dedicata alla figura del celebre designer-artista Harry Bertoia.

Dopo Carnera, Bertoia è probabilmente il friulano più famoso negli Stati Uniti d'America. Egli non deve la sua notorietà al pugilato o ad altro sport ma al design e soprattutto ad un oggetto ormai "mitico": la sedia "Diamond" della Knoll, creata nel dopoguerra e che ancora oggi continua ad essere oggetto di culto in tutto il mondo. Ma ciò che non molti, in Italia, sanno e che Arieto (Harry) Bertroia fu anche un importante scultore con opere presenti in prestigiosi musei e collezioni private internazionali.

A Bertoia, nella duplice veste di designer e scultore, il suo territorio natale, Pordenone, dedicherà il prossimo anno una grande retrospettiva ospitata dal Museo Civico e coordinata da Gilberto Ganzer.

Il 23 novembre, a quasi un anno dalla futura grande mostra, Il Museo Civico di Pordenone in collaborazione con la Provincia di Pordenone organizza, presso la sala consigliare dalla Provincia di Pordenone, un convegno dedicato ad Harry Bertoia (San Lorenzo d'Arzene, Pordenone 1915 - Barto, Filadelfia 1978).

La giornata di studi che vedrà la partecipazione d'importanti studiosi descriverà la poliedricità che ha contraddistinto la carriera di questo artista e designer nato nel 1915 a San Lorenzo d'Arzene, un piccolo paesino in Provincia di Pordenone.

Il convegno, che sarà anticipatore della grande mostra che si terrà nel 2008 a Pordenone a trent'anni dalla scomparsa, cercherà in primis di evincere la figura del maestro, dalla sua formazione iniziale autodidatta avvenuta in Friuli (è emigrato negli Stati Uniti d'America nel 1930 a quindici anni) alla grande affermazione professionale ed artistica negli Stati Uniti d'America. Un'affermazione transitata attraverso l'esperienza alla Cranbrook University dove ebbe modo d'intessere solidi rapporti umani e professionali con Eero Saarineen, Charles Eames, Florence Knoll, la sua permanenza in California dove lavorò nello studio Eames, il solido rapporto con l'azienda Knoll che gli permise di progettare la celebre serie di sedute ed infine la sua personale ricerca in ambito scultoreo nella sua fattoria nei presso di Filadelfia.

Questa conferenza si origina pertanto nel tentativo di descrivere, proprio analizzando tutti gli ambiti d'interesse di Harry Bertoia (disegno, incisione, gioielleria, design e scultura), l'ampiezza del lavoro di questo grande artista che è riuscito a coniugare all'interno della sua personale ricerca diverse esperienze; ma è anche uno sforzo nel cercare di sottolineare le sue origini e le sempre forti interconnessioni che Harry Bertoia nel corso della vita ha avuto con la sua terra d'origine, l'Italia e il Friuli.

Nel cercare di fornire un'esaustiva chiave interpretativa dei sue diversi campi d'indagine artistica e professionale al convegno parteciperà Gilberto Ganzer, direttore Musei Civici Pordenone, il dott. Carlo Forcolini, presidente Nazionale ADI, Associazione Design Industriale, il prof. Vanni Pasca, presidente del Corso di laurea magistrale in design dell'Università di Palermo, il prof. Alberto Bassi, docente Storia del design alla Facoltà di Design e Arti dello IUAV di Venezia, la dott.ssa Ada Masoero, critica
d'arte e giornalista, Luca Massimo Barbero , Curatore Peggy Guggenheim Collection, arch. Luigi Molinis, prof. Presso l'Università di Udine, il prof. Angelo Bertani, la prof. Anna Lombardi, la dott.ssa Elena Bertoia e il dott. Marco Minuz.

Il convegno che si inaugurerà alle ore 9.30 presso la sala consigliare della Provincia di Pordenone comprenderà la proiezione di un'anticipazione del documentario che verrà dedicato alla figura di Harry Bertoia, filmato realizzato dal regista Bruno Mercuri e con la consulenza di Gilberto Ganzer e Marco Minuz.

L'iniziativa risulterà essere così l'inizio di una lunga serie d'iniziative nel corso del 2008 atte a far conoscere al grande pubblico la straordinaria figura di questo artista , iniziative che si concluderanno con la prima grande mostra mai realizzata in Europa su Harry Bertoia.

Per ulteriori informazioni: Museo Civico d'arte Pordenone
tel. 0434 392311 fax 0434 522507


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year
MOMA: cercasi nuovo look - Umberto Cesari lancia il concorso MyOwnMAsterpiece
Il ruolo delle società civili asiatiche nella ricostruzione e nella pacificazione

 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node