Il Tempo nello Spazio - Orologi e imprese astronautiche nella Russia del Novecento

Il Tempo nello Spazio
 - Orologi e imprese astronautiche nella Russia del Novecento


il Saggio pop di Anna Pegna sui mitici, indistruttibili orologi russi e la loro avventura "spaziale"


 

Avere al polso un orologio russo non è impresa da tutti. Come è nata la mitologia legata a questi oggetti esclusivi, preziosi, economici e rari? Sono vere le illazioni sui durissimi test militari e sulle avventure aerospaziali di questi piccoli (o grandi) indimenticabili quadranti? Ebbene sì, è tutto vero, e c'è anche dell'altro. Nel Tempo nello Spazio, il Saggio Pop di Anna Pegna viene ricostruita e rivelata la storia e proposta la leggenda degli indistruttibili orologi russi. I collezionisti del resto già ne sanno qualcosa: un orologio russo non è un qualunque oggetto di consumo. Avere un elegante Poljot, un rude e indistruttibile Komandirskie, o magari uno di quei Raketa (in particolare quelli meccanici), con le loro dimensioni abbondanti e i quadranti colorati, significa possedere ottimi prodotti comprati a un prezzo che è solo una frazione di quello degli orologi di marca occidentali, e soprattutto si tratta di oggetti di qualità garantita dai controlli effettuati sotto la stretta sorveglianza dell’esercito. Sì, perché gli orologi russi sono stati i primi ad avventurarsi fuori dell’atmosfera; al polso di Gagarin, il primo uomo nello spazio, o di Leonov, che fu il primo a passeggiarci. Prima la funzione, il buon funzionamento, e poi l’estetica: era questa la filosofia dell’industria sovietica, con cui furono costruiti lo Sputnik, le stazioni spaziali, i giganteschi aerei civili e militari, e i nostri piccoli amici da polso, la cui storia è indissolubilmente legata a quella dell’aeronautica e dell’esplorazione della Terra e del cosmo. Il Tempo nello Spazio non è un catalogo completo della produzione dell’orologeria russa e neanche un testo sulla tecnica manifatturiera, ma piuttosto una pubblicazione che fonde questi aspetti con un terzo dato che li accomuna e conferisce loro un senso un po’ diverso: la storia della Russia.

L’autriceAnna Pegna laureata in matematica, è appassionata da sempre di orologeria russa e sovietica, che ha studiato anche con viaggi sul posto. Partecipa a numerosi Forum e Associazioni, italiani e stranieri. È collezionista di orologi ed esperta di tecnica aerospaziale. 

La collana: I Saggi pop sono volumi tascabili, leggeri nella forma e nel contenuto, ma che non rinunciano alla sostanza, mai banali o superficiali, testi che aiutano a riflettere e offrono risposte immediate, pratiche, curiose sulla storia, il costume e la società. Un'attenzione alla leggerezza, che si riflette anche sul portafogli. Non costeranno mai più di dieci euro.
 
Il Tempo nello Spazio - Orologi e imprese astronautiche nella Russia del Novecento di Anna Pegna, Effequ, pp.151, euro 9

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana
Yoga Kundalini su: “Il pensiero di Yogi Bhajan, il Maestro della nuova Era”
MUSICULTURA 2011 - XXII Edizione

 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node