“GIù” e “SIAMO UNA MASSA DI IGNORANTI. PARLIAMONE” gli ultimi due dischi di FLAVIO OREGLIO

flavio oreglio

ZIMBALAM DISTRIBUISCE

"GIÙ” E “SIAMO UNA MASSA DI IGNORANTI. PARLIAMONE”

GLI ULTIMI DUE DISCHI DEL COMICO MILANESE

 

ZIMBALAM, il “talent scout” digitale creato allo scopo di distribuire a livello mondiale la musica , distribuisce, su iTunes e nei maggiori digital store, “GIù” e “SIAMO UNA MASSA DI IGNORANTI. PARLIAMONE” gli ultimi due dischi di FLAVIO OREGLIO.

 

“SIAMO UNA MASSA DI IGNORANTI. PARLIAMONE” è un album che ha insieme l’intenzione del teatro canzone e le atmosfere dei dischi prog-rock degli anni ’70, un viaggio sonoro in cui Oreglio si orienta verso la riscoperta delle sonorità prog associate alla canzone d’autore come già aveva fatto in parecchi brani del disco precedente “Il momento è catartico – E ci chiamano poeti”. Per l’occasione, oltre ai fedelissimi Marino Bonino (contrabbasso), Lorenzo Arco (ukulele, chitarra acustica, mandolino, charango), Stefano Covri (chitarra acustica) e Andrea Vandoni (violino), hanno preso parte alla session di registrazione Mirko De Grandis (basso elettrico), Vladi Tosetto (pianoforte e tastiere), Fabio Balistrieri (arrangiamenti, chitarra classica ed elettrica) e Giacomo Lelli (flauto traverso). Inoltre sono intervenuti ospiti d’eccezione come Fabio Treves (Treves Blues Band) all’armonica, Walter Calloni (Eugenio Finardi, PFM, Area ed Elio e le Storie Tese) e Clive Bunker (Jethro Tull) alla batteria, Neil Black per la sessione d’archi e Miles Bould (Sting/Jamiroquai) alle percussioni.

 

“GIÙ”, invece, è il prodotto dell’incontro artistico con la band folk-rock dei Luf che dal gennaio del 2008 collaborano con lo scrittore/cantante. Questo connubio artistico fatto di esperienze diverse che si incrociano, gusti che si sovrappongono, sensibilità che si integrano, una volta approdato in sala d’incisione, ha creato una miscela esplosiva di folk-rock e testi ricercati che vanno dalla semplicità del quotidiano fino alla apparente complessità di argomenti come scienza, filosofia e religione. Come ama definirlo Flavio Oreglio, questo disco è “il coraggio di un passo altrove”, dove l’autore raggiunge la sintesi di un “canto politico” che indaga un “sociale” sempre più convulso e violento quale è quello che si offre ai nostri occhi nell’era attuale, e che cerca di mettere a nudo l’uomo, spogliandolo delle sue convinzioni e  delle sue mille maschere.

 

ZIMBALAM, ha recentemente attivato una partnership con le migliori etichette indipendenti italiane. Zimbalam segnala alle etichette ed ai distributori che hanno aderito all'iniziativa, i migliori artisti del proprio roster, con l'obiettivo di firmare un contratto discografico.

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana
Yoga Kundalini su: “Il pensiero di Yogi Bhajan, il Maestro della nuova Era”
MUSICULTURA 2011 - XXII Edizione

 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node