Festa del Teatro 2010: s’ha da fare

 

Festa del Teatro 2010: s’ha da fare

 

24 – 30 ottobre 2010

Milano / Rho / Sesto Calende / Cremona / Brescia

 

 

un progetto collaborativo di

 

Perypezye Urbane

CIMD

TILT

Spazio Concept

Container12

Teatring

Il Cortile

Solaria TeatroDanza

Danzarea Slapstick

Moveo Studio

 

media partner

Sinapsi

 

 

 

“C'era una volta la Testa del Teatro...

Poi i tagli alla cultura, l'AGIS che comunica la cancellazione dell'edizione 2010 della Festa, e una decina di spazi di Milano e dintorni che decidono che la festa del teatro ci sarà lo stesso…”

 

 

 

Questa, in sintesi, la motivazione che ha portato un gruppo di spazi performativi lombardi a riunirsi per creare il primo nucleo di una nuova rete e la prima edizione di una Festa del Teatro do it yourself, completamente autofinanziata, per non lasciare la cittadinanza senza questo importante appuntamento annuale.

Studio28, CIMD, TILT, Spazio Concept, Solaria – Scorta Civica Marosi, Teatring (a Milano), Il Cortile (a Rho), Danzarea Slapstick (a Cremona), Container12 (a Brescia), Moveo Studio (a Sesto Calende) si fanno promotori dell’annuale appuntamento con il teatro e con la danza, proponendo una settimana di iniziative formative e performative, per adulti e bambini, a prezzi calmierati, per permettere a tutti di avvicinarsi al mondo delle performing arts.

Una ‘riscossa’ degli spettatori, degli attori, dei danzatori e di tutti i cittadini, grandi e piccini, assetati di cultura.

 

 

 

PROGRAMMA

 

 

dom – 24 ottobre

 

>>TeatRing – MILANO > 17.00: spettacolo per bambini dai 2 ai 6 anni Lupi a merenda. Compagnia Nuvole in tasca. 

A seguire, laboratorio di teatro per bambini dai 2 ai 6 anni

La storia di una bambina che è molto golosa…di lupi! Nel bosco tutti i lupi sono ormai terrorizzati da lei e dalla sua tremenda fame. Le situazioni s’invertono e i personaggi ci affascinano proprio perché si distinguono da quello che per noi è la normalità.

 

>>TeatRing – MILANO > 21.00: spettacolo Creaturamia di e con Marianna Esposito / Compagnia TeatRing.

Un monologo di teatro fisico sul coraggio e sulla tossicodipendenza. Su un figlio che si sta perdendo e su una madre che non molla: lotta, suda, urla, impreca, prega, pur di vincere la lotteria del destino.

Con questo monologo Marianna Esposito è stata finalista al Concorso Nazionale per attrici “Bianca Maria Pirazzoli” nel 2008

 

 

lun - 25 ottobre

 

>>TILT – MILANO > 13.00 – 15.00: Lezione di danza contemporanea per professionisti (Enzo Procopio)

 

>>Moveo Studio – SESTO CALENDE > 19.15: lezione di danza contemporanea con Alida Bernardi

 

>>Scorta Civica Marosi – MILANO > 20.30 – 22.30: Lezione di teatro (Sonia Gobbi) - a cura di Solaria Teatrodanza

 

 

mar - 26 ottobre

 

>>TILT – MILANO > 13.15 – 14.15: Lezione di Yoga con Daniele Locaputo

 

>>TeatRing – MILANO > 17.00 – 19.00: Lezione di Teatro per adolescenti (dai 10 ai 15 anni)

 

>>Moveo Studio – SESTO CALENDE > 19.15: lezione di modern con Enzo Scudieri

 

>>TeatRing – MILANO > 20.00 – 22.00: Lezione di Teatro per adulti

 

>>Scorta Civica Marosi – MILANO > 20.30 – 22.30: Lezione di teatro con Sonia Gobbi - a cura di Solaria Teatrodanza

 

 

Mer - 27 ottobre

 

>>TILT – MILANO > 12.00 – 13.30: Lezione di Danza Classica intermedi/avanzati (Lia Courrier)

 

>>Il Cortile – RHO > 12.45 -13.45: Lezione di Pilates

 

>>Il Cortile – RHO > 17.00 – 18.00: Lezione di Feldenkreis

 

>>Moveo Studio – SESTO CALENDE > 18.15: lezione di Hip Hop con Paola Romaniello

 

>>Il Cortile – RHO > 18.00 – 20.00: Lezione di Tai Chi: spada e Tui Shou

 

>>Moveo Studio – SESTO CALENDE > 19.15: lezione di House con Paola Romaniello

 

>>Il Cortile – RHO > 20.00 – 22.00: Lezione di Contact Improvisation

 

>>CIMD – MILANO > 20.30: Progetto Variabile – Il Muro. performance finale del laboratorio condotto dalla compagnia Cadeaux Mainòl - Franca Ferrari

Spunto dello spettacolo è lo spazio creato da corpi in appoggio sui muri. In questo spazio insolito si crea una nuova relazione tra i danzatori che fa cambiare ed evolvere la danza. Materia e movimento diversi da quelli abituali del corpo portano al superamento del gesto formale, lasciando spazio per comunicare al pubblico suggestioni individuali degli interpreti.

 

>>TeatRing – MILANO > 21.00 – 23.00: Lezione di Contact Improvisation con Marco Zontini

 

 

gio – 28 ottobre

 

>>TILT – MILANO > 13.00 – 15.00: Lezione di danza contemporanea per professionisti (Enzo Procopio)

 

>>Danzarea Slapstick – CREMONA > 21.00: Kubeia#4 performance di Monica Farnè. Con: Elisabetta Farnè, Anna Mantiovani, Elena Spada, Monica Mignone, Silvia Papetti, Giulia Ricca, Elisa barbazza.

“Giocare indica un movimento. Senza movimento non esiste gioco.”

F. G. Junger

Kubeia (da kubos, cubo, cioè dado per giocare) è un progetto in cui i principi del gioco vengono trasportati nell'ambiente coreografico creando un andare e venire tra i due ambiti. La “partita” è costituita da cinque manches ognuna delle quali è regolata dalla relazione che i danzatori stabiliscono con il simbolo che un dado virtuale “pesca” tra una serie di 50 simboli che scorrono in maniera casuale nella video animazione.

Questa situazione offre loro la possibilità di esplorare diversi livelli di interplay: dall'uso di strutture precostituite fino all'improvvisazione, all’interno  di un sistema in cui l’aspetto aleatorio garantisce molteplici stati di presenza e coinvolgimento di chi agisce sulla scena.
Giocare diventa quindi uno strumento per andare oltre il semplice agire un ruolo, poiché l’ambiente limitato, le regole, il tempo, permettono di stabilire una vasta gamma di rapporti tra motivazione al movimento, azione, percezione sonora e visiva.

 

 -

 ven – 29 ottobre

 

>>Scorta Civica Marosi – MILANO > 17.00 – 18.00: I piedini ballanti, lezione di danza creativa per bambini dai 3 ai 5 anni con Sonia Gobbi - a cura di Solaria Teatrodanza

La danza creativa è un connubio tra danza, movimento e improvvisazione teatrale.

Ogni bambino attraverso il movimento nello spazio, la relazione con l’altro e con se stesso, esprime il suo mondo, le sue fantasie, le emozioni, attraverso la danza.

 

>>Il Cortile – RHO > 19.00 – 21.30: jam di Contact Improvisation

 

 

>>Studio28 – MILANO > 20.30: 

performance Sometimes I feel like a motherless child.

Coreografia Giuseppe Esposito, video: Giovanni Sabelli Fioretti, voce narrante Daniela Nannavecchia, performers Giuseppe Esposito, Giovanni Sabelli Fioretti

 

In una zona d’intercettazione di stimoli amplificati, il protagonista della performance s’ispira allo psicodramma di un Amleto defraudato del suo rapporto materno e all’immagine del doppio di Cindy Sherman proteso verso le tante identità possibili.

Focus del lavoro è il riconoscimento del sé come altro che torna a turbarci sotto forma di doppio, specchio, automa, mostro: non possiamo vederci se non attraverso lo specchio, scoprendo che l'immagine che abbiamo di fronte è la nostra, ma contemporaneamente non lo è.

Se in Amleto il doppio era il fantasma di suo padre, oggi la creatura è inserita nel tempo del video, nuovo simulacro materno, e cerca la rinascita attraverso i reality televisivi o le apparizioni su youtube. E’ l'uomo tormentato come Amleto, alla soglia dell’’era dell'alienazione’: colui che non riesce ad integrarsi nella società moderna, generando tanti doppioni e inserendo tutta la propria identità nel corpo mutante della cultura borderline.

 

Performance Rerererewriting

prima performance del progetto DanceMe (www.danceme.org).

PRIMA ASSOLUTA

Coreografia e interpretazione Luna Paese, Musiche Dario Congedo, Video Mariano Leotta

L'idea di partenza di Rerererewriting è una riscrittura della performance Trio A di Yvonne Rainer che diventa la prima tessera di domino per lo scatenamento di un processo.

La scrittura coreografica diviene un sovrascrivere, scrivere attraverso, riscrivere, ririscrivere, riririscrivere fino a che l'oggetto non sia completamente altro, come in un morphing.

L'azione finale di Rerererewriting conserva di Trio A la cinetica costante, senza accenti. Il deposito di quel che resta dopo l'azione è l'unico focus possibile della danza, che si spoglia di ogni possibile valore di per sé. Agire per lasciare una traccia.

Qualcuno ti sta già guardando e tu lo guardi. Qualcuno guarda le tue tracce e tu non sei già più lì.

 

DanceMe

Promosso da Perypezye Urbane di Milano, il progetto DanceMe (giugno 2010 – giugno 2011) vuole, da un lato, avviare una riflessione sul rapporto tra arte e diritto d’autore e, dall’altro, rispondere all’esigenza di una più ampia collaborazione tra chi produce contenuti artistici e chi ne fruisce, dando il via a una comunità della danza contemporanea che elegge il web a luogo di scambio e relazione.

I 13 partecipanti si confronteranno a turno con la realizzazione di un assolo di danza attraverso un processo di creazione concatenato. Focus del progetto è la possibilità di costruire il proprio lavoro su quello degli altri, seguendo le regole dei Creative Commons, licenze che offrono agli autori la possibilità di condividere le proprie opere, con la libertà di porre limiti sul loro utilizzo o sulla loro rielaborazione. Ogni partecipante s’ispirerà al progetto immediatamente precedente operando liberamente un remix del materiale coreografico, musicale o visivo, per realizzare un lavoro ‘derivato’, ma del tutto personale.

 

>>Moveo Studio – SESTO CALENDE > 20.30: Mostra  fotografica di Roberto Contini - videodanza - proiezioni - opere della compagnia X.per in collaborazione con Roberto Contini coreografie di Alida Bernardi

 

 

sab – 30 ottobre

 

>>TeatRing – MILANO > 16.00 – 19.00: jam di Contact Improvisation

 

>>Container12 – BRESCIA > 21.00: UNSPOKEN, performance della Compagnia Sperimentale No Frills. Ideazione: Manuela Bondavalli, Coreagrafia: M. Bondavalli e la Compagnia. Performers: Laura Bertini, Mariasole Dell’Aversana, Francesco De Gennaro, Enrica Olivari, Daniela Pietta, Sara Piovanotto, Claudia Rossi. Musica e sound design: Vittorio Guindani

Unspoken si riferisce alle parole non dette, a quei sottintesi che si esprimono in un linguaggio non verbale, difficilmente descrivibili o percettibili, ma elementi nodali delle relazioni umane. La performance offre un commento sul disgregarsi delle vere relazioni generato dalla mancanza di quei gesti che parlano davvero, ci raccontano dell’altro, ci legano. Un commento sulla comunicazione fatta di parole succinte scritte su pagine virtuali. 

Sei danzatori mettono in scena le loro personali storie offrendo al pubblico molteplici visioni in costante mutazione: le relazioni tra loro cambiano in modo molto sottile, a volte impercettibile, ma continuamente, offrendo quadri sempre diversi che accompagnano lo spettatore, quasi come un flusso di coscienza.

I chiaroscuri sono accompagnati dalle sonate per violoncello di Bach e da contaminazioni elettroniche. La partitura viene creata attraverso un processo d’improvvisazione che permette al danzatore di entrare in contatto con le pulsioni più vere del proprio inconscio. Grazie all’improvvisazione il movimento può mantenere la sua vitalità, il gesto non si congela nella ripetizione tecnica: il virtuosismo diventa l’atto creativo istantaneo che il danzatore compie durante lo spettacolo.

 

>>Spazio Concept – MILANO > 21.00: Wir in Milan, performance e arti visive

 

>>Scorta Civica Marosi – MILANO > 21.15: DannataDanza! kermesse di teatro-danza, danza-poesia, danza-movimento-rituale, danza-danza, a cura di Solaria Teatrodanza

 

 

 

INFO E PRENOTAZIONI

INGRESSO a CIASCUN APPUNTAMENTO: 5 € (Wir in Milan ingresso gratuito)

 

Per prenotazioni (consigliate) contattare direttamente gli spazi

 

Indirizzi e recapiti

Milano:

Studio28, via Moretto da Brescia 28, tel. 02 36559296

TILT, via Buschi 1, tel. 02 26681171, www.tiltspaziodanza.it

CIMD, via Fontana 15, tel. 02 5457643

Spazio Concept, via Forcella 7, 347 2799687

Spazio Scorta Civica Marosi, via Villapizzone 26, tel. 333 6536059, info@solariateatrodanza.org

Spazio TeatRing, via Portoferraio 4, tel 3384606518, teatring@fastwebnet.it, www.teatring.it

 

Rho (mi):

Il Cortile, via Garibaldi 30, tel. 02 9300205

 

Sesto Calende (VA):

MOVEO STUDIO
via manzoni 41- SS del Sempione, tel 334 8882233

 

Brescia:

Container12, via Carducci 12F, Botticino Sera, tel. 340 0954497

 

Cremona:

Danzarea Slapstick, via Gaspare Pedone 18, tel. 0372 460213


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


 
Rassegna Internazionale di Musica Organistica “Itinerari musicali alla scoperta dei suoni antichi”
Passaggi per il bosco OFF – estate 2011
Scatti on the road tra New York, Parigi e Mosca
"Note fantasiose”
Alessandra Pascali 4et - Un viaggio sonoro tra jazz tradizionale e musica popolare italiana
Yoga Kundalini su: “Il pensiero di Yogi Bhajan, il Maestro della nuova Era”
MUSICULTURA 2011 - XXII Edizione

 
RELAZIONI UOMO/DONNA CONOSCERSI PER AMARSI
Corso di ACROBATICA per eliminare la... PAURA
7° Concorso Musicale Nazionale Premio "Musica Italia"
BliTzLaB #2: Workshop di danza e movimento sinergetico
concorso Wildlife Photographer of the Year

 
 
24 02 2012 CLICK, SI GIRA.
24 02 2012 E LA LETTERATURA?
24 02 2012 L’escapismo nella società del web 2.0
24 02 2012 Donne e sport
01 02 2012 IL CINEMA AI TEMPI DELLO SWITCH OFF

  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node