TRICROMIA presenta SERGIO TOPPI

TRICROMIA

 

Galleria Tricromia Illustrator’s International artgallery

 

 

 
 

presenta:

dal 26 febbraio al 24 marzo 2011

 

SERGIO TOPPI

 

 

 

“TASSATIVAMENTE”

 

Opening sabato 26 febbraio 2011 ore18,00


Si intitola “Tassativamente”, la mostra di Sergio Toppi,uno dei grandi maestri del fumetto e dell’illustrazione,  che viene inaugurata nei locali della Galleria d’Arte Tricromia, a Roma, Via di Panico 35 (di fronte a Castel Sant’Angelo) sabato 26 febbraio e resterà fino al 24 marzo.In mostra 20 opere a colori.

 “Da escludere tassativamente la pericolosa tendenza di giudicare le persone dalla qualità estetica delle loro cravatte”: questa una delle (ironiche) didascalie che Sergio Toppi ha posto alla base delle sue splendide illustrazioni colorate. Toppi commenta gli scritti con la sua straordinaria capacità visionaria, creando innanzitutto uno spazio particolare all’interno del foglio disegnato, all’interno del quale fa convivere gli elementi che commentano, silenziosamente quei consigli, che potrebbe essere davvero utile seguire. Ad esempio: “Escludere tassativamente che il cinema, come settima arte, sia fonte attendibile di verità storiche” viene illustrato con un grasso  informe cowboy che stringe nelle sue enormi gambe un secco indiano. E’ un’immagine che propone una realtà trasfigurata, usata per raccontare un’idea possibile solo sulla carta.

Sergio Toppi è un maestro del fumetto e dell’illustrazione, uno di quegli artisti che ha saputo plasmare e indicare, con il suo stile, nuovi percorsi d’autore. Particolare è la sua verticalità, l’amore per le vignette grandi (grandi come le illustrazioni di questa mostra) in cui i disegni sembrano rivelarsi nella lettura dall’alto in basso piuttosto che in quella classica da sinistra a destra. Ma non solo: a Toppi piace rivelare e nascondere insieme, quasi che il rapporto con lo sguardo sia dettato dalla rivelazione, dalla sorpresa di riconoscere nei suoi disegni la presenza di una forma che si mostra emergendo improvvisa dal foglio.

Sergio Toppi nasce a Milano l`11 ottobre 1932. Inizia la sua attività artistica tanti anni fa, quando ancora giovanissimo collabora ad illustrare l`Enciclopedia dei ragazzi. Per molto tempo questa sarà la sua attività principale.Successivamente lavora come animatore presso gli studi Pagot. La sua attività nel campo dei fumetti inizia nel 1960, con la pubblicazione sul "Corriere dei Piccoli" di una storia su Pietro Micca per la serie "Grandi avventure di pace e di guerra" a cui seguiranno molte altre storie per la stessa ed altre serie. Nel 1972 il "Corriere dei Piccoli" si trasforma in "Corriere dei Ragazzi" con Toppi che aumenta le sue pubblicazioni sulla nuova rivista partecipando a numerose serie (`Dal nostro inviato nel tempo Mino Milani`, `Fumetti-verità`, `Uomini Contro`, `I Grandi nel giallo`). Dal 1974 collabora col `Messaggero dei Ragazzi` dove pubblica storie di argomento storico e scrive i suoi primi soggetti. E` sempre in questo periodo che affina il suo stile rendendolo sempre più personale. Nel 1975 riceve lo Yellow Kid come miglior disegnatore italiano al salone di Lucca. Le collaborazioni con i diversi editori si susseguono e Toppi pubblica per Ivaldi (`Cronache d`armi, di giullari, di briganti e militari`), Bonelli (collana `Un uomo, un`avventura`),Edizioni Paoline (`Il giornalino`) e tantialtrieditori. Il meglio della sua produzione artistica lo dà con le storie realizzate completamente da solo che pubblica inizialmente su riviste quali "Linus" e "Alter". Tra queste possiamo ricordare la serie di storie ispirate alle Mille e una notte, intitolata Sharaz-de, pubblicate inizialmente su "Alter" e raccolte nel 1984 in un volume edito da `Milano libri`. In questo periodo le sue storie assumono contorni sempre più fantastici. Toppi inizia ad essere conosciuto ed apprezzato all`estero e inizia alcune collaborazioni in altri paesi (Francia principalmente). In Italia continua il suo lavoro pubblicando sulle più prestigiose riviste di fumetto d`autore (`L`eternauta`, `Comic Art`, `Orient Express`, `Corto Maltese`) soprattutto storie autoconclusive dal tratto e narrazione inconfondibili (ricordiamo `Isola Gentile`, `Blues`, `Il dossier Kokombo`, `Solitudinis Morbus`) ma anche personaggi seriali come `Il collezionista`. I suoi racconti sono stati periodicamente raccolti in volume e pubblicati per diversi editori. Nel 1992 al 19mo Salone dei Comics di Lucca ha ottenuto il premio Caran D`Ache come migliore illustratore italiano e il premio come migliore autore. Di recente è tornato a collaborare con la Bonelli per la quale ha realizzato anche un albo per il personaggio `Julia`.Nel 2008 tricromia edita “ Città Sirena”

 

Orari:dal martedì al sabato 10,00 – 20,00 -- domenica 10,00 -14,00


Galleria Tricromia Illustrator’s International artgallery                             


Via di panico 35 000186 roma

Tel.066896970 info@tricromia.com

www.tricromia.com
 

Relazioni con la stampa:

Maurizio Quattrini

338/8485333

maurizioquattrini@yahoo.it

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node