Kinkaleri | Prospettiva 2 / e dinamiche del doppio | Teatro Stabile di Torino

   
Kinkaleri | Prospettiva 2 / e dinamiche del doppio | Teatro Stabile di Torino



2 NOVEMBRE 2010 h20 _ I AM THAT AM I _ PRIMA NAZIONALE
Cavallerizza Reale / Manica Corta / Torino

 

I AM THAT AM I. Le serve di Jean Genet fagocitate da una ventriloqua. Un lavoro che fa a meno del classico immaginario dell’autore per proporre una performance ancorata su un doppio livello di rappresentazione. Una performance con la parola e con il corpo, dissociati inesorabilmente ma pronti ad incrociarsi e vacillare. Un testo che nella piena forma della finzione che si finge si apre nell’immagine assente, si spossessa della rappresentazione per consegnarla al suono che si lascia immaginare. Una sola persona in scena, che rappresenta se stessa e che dovrebbe agire mantenendo questi due piani separati. Una sorta di show aperto, un non-show inconcludente, incerto nelle identificazioni dove i contorni si sfumano e tutto diventa misteriosamente un accadimento reale, un evento. Una via di fuga, un tentativo di essere nel teatro più rappresentativo del ‘900 e sovvertirlo dall’interno, aprirlo come Artaud aprirebbe una banana, come un corpo abitato da un virus incubato da tempo.

 

progetto, realizzazione Kinkaleri | con Anna De Mario | contributo teorico Lucia Amara | produzione Kinkaleri in collaborazione con far° festival des arts vivants de Nyon (Svizzera) | con il supporto di Xing | Kinkaleri riceve il sostegno di MiBaC - Dipartimento dello Spettacolo, SRS Regione Toscana | rigraziamenti: Luca Camilletti, Simona Sandrini

 

La Prima Europea al far° festival des arts vivants di Nyon il 19 e 20 agosto 2010

 

 


6 NOVEMBRE 2010 h21:30 _ Alcuni giorni sono migliori di altri. Fantasmi da Romeo e Giulietta

Cavallerizza Reale / Maneggio / Torino

 

Non ne possiamo più di questo senso di colpa!
Alcuni giorni sono migliori di altri
spazza via violentemente qualsiasi indugio sul passato. Un atto veemente di coraggio che pone al centro di questa fase della ricerca di Kinkaleri la volontà di sbarazzarsi di una zavorra identitaria sentita in qualche misura esaurita, per puntare a urgenze poetiche. Il 'teatro' appare solo come citazione nel ridicolo 'costume' da fantasma dei performer, nelle loro 'coreografie' sbilenche e selvagge, nelle 'pietà' imbastardite create in quei pochi momenti in cui lo spettacolo si concede una pausa estetica, quasi accordasse alla riconoscibilità della forma solo una patetica apparizione.
(Fabio Acca)
Un fantasma lo riconosci all’istante e con un fantasma puoi discutere di tutto subito senza bisogno di parole per spiegarsi, interrogarsi sui gusti o gli appetiti, potresti confessargli cose inimmaginabili. Un fantasma non va mai da uno psicanalista.  E quella che vorrei è una lirica leggera. Da idioti.

(Kinkaleri)

 

progetto, realizzazione Kinkaleri | con Giulio Nesi, Filippo Serra | coproduzione Contemporanea 08 Festival, Santarcangelo 08 | in collaborazione con Teatro Metastasio Stabile della Toscana, Teatro Comunale di Ferrara, Xing | Kinkaleri riceve il sostegno di MiBaC - Dipartimento dello Spettacolo, SRS Regione Toscana


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node