DAL SUCCESSO DEI «RADIOHEAD» ALLA DIMENSIONE INTERNAZIONALE
STANLEY DONWOOD @ MONDO BIZZARRO GALLERY

After the Red Maze
DAL SUCCESSO DEI «RADIOHEAD» ALLA DIMENSIONE INTERNAZIONALE,
IL PERCORSO DI UN ARTISTA MISTERIOSO

21 OTTOBRE - 30 NOVEMBRE 2010

Chi è davvero Stanley Donwood? È l'artista schivo e riservato fino all'inverosimile, autore di lavori potenti sebbene diluiti nel tempo, o il nom de plume di Thom Yorke, il leader dei Radiohead? Quest'ultima ipotesi è la leggenda metropolitana che gira da tempo e che non ha mai abbandonato la figura di Stanley Donwood (questo sì un nom de plume, di Dan Rickwood, nella fattispecie).

Stanley Donwood, il grafico, l'artista, inizia a collaborare con Thom Yorke e con i Radiohead dal secondo album, The Bends, realizzando la cover e le immagini interne. Da lì in poi la partnership sarà totale e premiata più volte (l'album Amnesiac, per esempio, ha vinto il premio Best Packaging ai Grammy Awards), apprezzatissima sia dal pubblico che dalla critica.

Stanley Donwood ha firmato anche il progetto solista di Thom Yorke, l'album The Eraser, che con un packaging in cartone racchiudeva una serie di visioni apocalittiche di una Londra perseguitata dalle fiamme e dalle acque. La «visione» di Donwood è poi culminata in London Views, una mostra di dodici litografie presso la Lazarides gallery, a Soho, nel cuore di Londra.

Artista eclettico, Stanley Donwood si cimenta con la pittura, l'incisione e la scrittura. Sul suo sito sono disponibili una folgorante raccolta di racconti e un romanzo pulp «scritto in un mese per scommessa». Considerato il Terry Gilliam dei Radiohead (almeno secondo il quotidiano britannico  «The Guardian») Donwood prosegue nella sua ricerca incentrata su un rapporto privilegiato con la realtà «orrenda» del mondo, una realtà non filtrata dai media, la critica dei quali resta uno dei temi centrali del suo lavoro.

La mostra Red Maze («labirinto rosso») si è appena conclusa dopo aver ottenuto un grande successo presso lo spazio pubblico museale Schunck*, ad Heerlen, in Olanda.
A Roma Donwood allestirà una vera e propria retrospettiva presso la Mondo Bizzarro Gallery, con opere e grafiche che spaziano dalla metà degli anni Novanta fino al 2010 e con una serie di nuove serigrafie realizzate appositamente per l'occasione.

Mostre selezionate
Red Maze, 2010, Schunck *, Heerlen, Olanda.
Dead Children Playing, 2006, Iguapop, Barcellona.
London Views, 2006, Lazarides, Londra.

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node