Parma - 10 aprile - "Aspettando Kakà. L’Italia nel pallone" @ tEATRO eUROPA

TEATRO EUROPA
Stagione teatrale 2008 2009

Aspettando Kakà
L’Italia nel pallone

Ideazione e regia: Andrea Cirillo e Marco Musso
Con: Sara Chiesa, Fabio Federici Canova, Francesca Gentilini, Simone Marafetti,
Chiara Marieschi, Marco Musso, Ivan Zucchi

Voce off: Umberto Fabi
Luci: Andrea Alfieri
produzione ilTeatrodiMinosse – residenza eUROPA tEATRI 2008

venerdì 10 aprile ore 21,15

E non ci lasceremo mai,
abbiamo troppe cose insieme
se ci arrabbiamo un po'
ci ritroviamo poi
un corpo e un’anima.
Le stesse cose che vuoi tu
le voglio io e questo è amore.
Anche stasera noi
noi siamo più che mai
un corpo e un’anima.
(Un corpo e un’anima, Dori Ghezzi e Wess)

Estragone: Perché non mi lasci mai dormire?
Vladimiro: Mi sentivo solo.
Estragone: Sognavo di essere felice.
Vladimiro: Intanto il tempo è passato.
(Samuel Beckett, /Aspettando Godot/)

Vi aspettiamo
coi nostri pullman speciali
i nostri treni speciali
le nostre facce speciali.
Che qui si fa il calcio o si muore.
E se ce ne sarà bisogno fermeremo i trasporti
se dovremo fermeremo l’industria
il paese.
Venite tutti, venite
che prepariamo la rivoluzione con sciarpe e trombette.

Perché gli italiani riversano tanta aspettativa nel calcio? Perché ne parlano in continuazione, dimenticandosi dei veri problemi della loro vita? L’italiano ha bisogno di sentirsi parte di un gruppo, che sia esso politico, religioso o calcistico. La storia d’Italia è una storia di campanilismi, anche quella più recente. Tutto quello che rappresenta le istituzioni è guardato con ironia, l’inno lo si canta allo stadio, la bandiera la si tira fuori quando la nazionale vince.
Il calcio è un narcotizzante sociale, è la valvola di sfogo degli italiani. In altri paesi d’Europa non è così, nonostante sia uno sport molto seguito. Non possiamo disgiungere la storia del tifo italiano dalla storia dell’Italia. L’italiano sembra aspettare, come Vladimiro ed Estragone, che qualcuno arrivi e gli cambi la vita. Il problema è che chi aspettano è già arrivato.

Andrea Cirillo nasce nel 1982 e vive a Parma, dove si è laureato in lettere moderne. Si forma teatralmente al Teatro Europa di Parma e con Manuela Capece e Davide Doro (Rodisio). Altri importanti incontri sono stati quelli con Pierpaolo Nizzola, Elena Bucci (Le belle bandiere) e Babilonia Teatri (Valeria Raimondi, Enrico Castellani e Ilaria dalle Donne). Si occupa anche di narrativa e poesia e alcuni suoi racconti sono stati pubblicati su riviste e antologie. Nel 2007 fonda assieme a Marco Musso ilTeatrodiMinosse. Attualmente sta lavorando a un nuovo progetto teatrale. Il suo blog è settesusei.blogspot.com

Marco Musso nasce nel 1970 e vive a Parma. Deve la sua formazione artistica al Teatro Europa di Parma, al direttore di doppiaggio Mario Maldesi e allo speaker Alberto Lori. Collabora come doppiatore e speaker con enti pubblici e privati ed ha prestato la sua voce a Tramondo, cortometraggio in stop-motion della MagicMindCorporation (finalista del Festival del Cinema di Torino e dei David di Donatello). Nel 2007 è stato uno dei conduttori del ParmaPoesiaFestival. Nello stesso anno fonda assieme ad Andrea Cirillo ilTeatrodiMinosse. Nel dicembre 2008 và in scena con la nuova produzione di teatro ragazzi di Europa Teatri, ispirata ad Hansel e Gretel, per la regia di Ilaria Gerbella.

ilTeatrodiMinosse nasce nel 2007 ad opera di Andrea Cirillo e Marco Musso. Minosse, figlio di Europa e Zeus, fu re giusto e saggio di Creta e per questo, dopo la sua morte, divenne uno dei giudici degli inferi. ilTeatrodiMinosse vuole avere coraggio. Vuole tentare di capire la realtà e attraverso la mescolanza di stili ed energie, rimetterlo in scena in forma critica. Oltre ad avere una propria produzione, collabora alla costruzione di spettacoli e eventi culturali con teatri stabili ed enti e conduce laboratori di formazione teatrale a bambini e adolescenti. Attualmente è alle prese con una nuova produzione.

ingresso: intero € 8.00 - ridotto € 6.00

www.ilteatrodiminosse.it
info@ilteatrodiminosse.it

eUROPA tEATRI
via Oradour 14 - 43100 Parma
www.europateatri.it - info@europateatri.it


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node