Bassano (VI) - 7/9 novembre - OPERA festival | Aida di Giuseppe Verdi al PalaBassano

OPERA
festival

Città di Bassano del Grappa
Regione del Veneto
Ministero per i Beni e le Attività Culturali
Con il sostegno di Banca San Giorgio e Valle Agno

PER LA STAGIONE LIRICA DI
OPERAESTATE FESTIVAL VENETO

Aida di Giuseppe Verdi
Una spettacolare produzione
per il festival bassanese sempre più protagonista tra i grandi produttori di lirica

Sta per avere inizio la nuova Stagione Lirica di Opera Festival Veneto, che quest’anno propone due appuntamenti autunnali davvero immancabili. Un ricco cartellone all’insegna della tradizione quello organizzato dal Bassano Opera Festival con la Regione del Veneto, in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Banca San Giorgio, Provincia di Vicenza, Camera di Commercio di Vicenza e i numerosi partner pubblici e privati aderenti al Club Amici del Festival.

Apertura d'eccezione venerdì 7 novembre alle ore 20.30, in replica domenica 9 ore 15.30 al PalaBassano di Via Cà Dolfin, con una nuova produzione di AIDA di Giuseppe Verdi, realizzata in collaborazione con il Comune di Padova e la Fondazione Arena di Verona.
Un’opera fra le più amate e conosciute del teatro lirico di tutti i tempi inaugura una stagione tutta verdiana. Alla sua popolarità hanno certamente contribuito pagine fastose come la ‘Marcia trionfale’ o celebri romanze come “Celeste Aida”, ma il suo incanto risiede soprattutto nella sua straordinaria tensione drammatica.
Al geniale Hugo De Ana, tra i registi più attivi e accreditati sulla scena lirica internazionale, ideatore anche della felicissima Tosca del 2007, è affidata la direzione teatrale della nuova produzione. Regia, scene e costumi per un’immersione simbolica nell’antico Egitto, preziosa,  visionaria, spettacolare com’è nell’estetica del grande regista  argentino. La direzione musicale è affidata invece al maestro israeliano Omer M. Wellber, giovanissimo ma già applaudito in importanti teatri d’opera come la StaatsOper di Berlino o l’Israeli Opera di Tel Aviv.
Ugualmente prestigiosi gli interpreti dell’opera: Kristin Lewis (Aida) giovane soprano statunitense, vera rivelazione di questa nuova produzione, Walter Fraccaro (Radames) uno tra i maggiori tenori lirico-drammatici della sua generazione, invitato regolarmente presso i più prestigiosi teatri del mondo e ancora il mezzosoprano statunitense Tichina Vaughn, (Amneris) presente anch’essa nei cartelloni dei maggiori teatri d’opera internazionali. Completano il cast Marco Vratogna come Amonasro, Paolo Battaglia nelle vesti del Re, Valentina Corradetti, sacerdotessa e Orfeo Zanetti, il messaggero.
Impegnati anche l’Orchestra Filarmonia Venta “G.F. Malipiero e il Coro Lirico Veneto  Li.Ve. preparato da Stefano Colò.

Aida, opera in quattro atti di Giuseppe Verdi, su libretto di Antonio Ghislanzoni, è basata su un soggetto originale di Auguste Mariette. La prima rappresentazione avvenne alla Khedivial Opera House del Cairo il 24 dicembre 1871.
Ismail Pasha, kedivè d'Egitto, commissionò l'opera a Verdi per celebrare l'apertura del Canale di Suez nel 1869, pagandolo 80.000 franchi, ma la prima dell'opera fu ritardata a causa della guerra franco-prussiana. Quando finalmente la prima ebbe luogo, l'opera ottenne un enorme successo e ancora oggi continua ad essere una delle opere liriche più famose.
La vicenda si svolge nell’antico Egitto e racconta la guerra tra il faraone e Amonasro, re d’Etiopia, la cui figlia Aida, viene fatta prigioniera degli egiziani e diventa la schiava di Amneris, figlia del farone; entrambe le donne sono innamorate di Radames, il giovane comandante dell’esercito egiziano che ama Aida, suscitando, così, la gelosia della principessa Amneris.
Aida è un dramma che vede, accanto al solito triangolo amoroso, un contrasto interiore dei personaggi tra i sentimenti privati e la fedeltà per il proprio popolo: ragioni del cuore e ragion di stato…
Infatti, Radames è combattuto tra l’amore per Aida e l’essere fedele ai propri doveri di comandante dell’esercito egiziano, e Aida è combattuta tra Radames e la possibilità di aiutare a liberare il suo popolo dalla schiavitù.
Alla fine, dopo aver tenuto fede ai propri rispettivi doveri familiari e patriottici, riusciranno a ritrovarsi uniti in un ultimo fatale abbraccio.

Per informazioni, prevendite e prenotazioni, è aperta la Biglietteria del festival presso l'Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica Largo Corona d’italia, 35 Bassano del Grappa Tel. 0424 524214 - www.operaestate.it . Info anche al 0424 217819 e per i gruppi 0424-217817.


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node