Aosta - fino al 15 giugno 2009 - mostra: "Agli Dei Mani. Da una necropoli di Augusta Praetoria. Aspetti del rituale funerario" @ Museo Archeologico Regionale

INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA
AGLI DEI MANI
DA UNA NECROPOLI DI AUGUSTA PRAETORIA
ASPETTI DEL RITUALE FUNERARIO

C.S. - L’Assessore all’Istruzione e Cultura Laurent Viérin inaugura, venerdì prossimo 13 giugno, alle ore 18, la mostra Agli Dei Mani. Da una necropoli di Augusta Praetoria. Aspetti del rituale funerario, allestita nel sottosuolo archeologico del MAR-Museo Archeologico Regionale, ad Aosta. All’inaugurazione partecipano il Coro Athena del Museo Archeologico di Bologna e il Choeur Les Notes Fleuries du Grand Paradis

Il percorso di visita si sviluppa adeguando l’impianto attuale che labirinticamente si insinua tra i resti della Porta Principalis Sinistra e le fondamenta della cinta muraria nord articolandosi tra i resti murari delle fondazioni del convento delle Visitandine e le trasformazioni della Caserma Challant.

L’occasione della mostra temporanea, aperta fino a giugno 2009, è data dal recente rinvenimento di uno straordinario corredo funerario proveniente dalla Tomba 1 nella necropoli prediale di età romana di Saint-Martin-de-Corléans.

I recenti scavi, condotti dalla Direzione restauro e valorizzazione del Dipartimento Soprintendenza per i beni e le attività culturali in previsione della realizzazione del parco archeologico, hanno riportato alla luce, sotto il manto stradale, cinque tombe romane di cui la Tomba 1 è la prima ad essere esposta. Si tratta di una tomba ad incinerazione, probabilmente appartenente ad una domina, con un corredo funerario di circa una quarantina di pezzi in ottimo stato di conservazione: bottiglie, piatti, ciotole, lucerne, monete e resti metallici relativi ad una cassetta “antenata” dei moderni beauty case.

Dedicata agli Dei Mani, anime dei Trapassati divinizzate, la mostra segue un percorso emozionale che, prendendo le mosse dalla fossa di incinerazione nel momento che precedeva la deposizione del corredo, si sviluppa attraverso la ricostruzione onirica dell’oltretomba tratta dalle opere virgiliane.

La seconda parte del percorso espositivo abbandona il piano emozionale per entrare più scientificamente nel significato della riscoperta archeologica e proseguire con dettagliati e approfonditi riferimenti sulla necropoli romana di Saint-Martin-de-Corléans ed il senso storico, antropologico e sociale dei ritrovamenti.

Una sezione video sarà dedicata alle operazioni di microscavo e di restauro archeologico dei reperti e una sarà dedicata al futuro parco archeologico.

L’esposizione – dichiara l’Assessore Laurent Viérin – è prevista con la durata di un anno per poter adeguatamente coinvolgere sia il pubblico delle mostre estive, quindi prevalentemente i turisti, sia la comunità locale e permettere alle scuole di partecipare ai laboratori, alle visite guidate, alle conferenze e alle varie attività che attorno ad essa verranno organizzate dalla prossima rentrée scolastica nell’ottica sinergica che ha caratterizzato le proposte culturali di questi ultimi anni.”

L’esposizione è aperta dal 13 giugno 2008 al 15 giugno 2009, tutti i giorni, dalle ore 9 alle ore 19 con ingresso libero.


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node