Roma - 8 giugno - SERGIO RUBINI legge LA GUERRA DEI CAFONI, il nuovo romanzo di CARLO D'AMICIS @ Teatro Argentina

Domenica 8 giugno 2008 alle ore 21
al Teatro Argentina di Roma
SERGIO RUBINI
legge LA GUERRA DEI CAFONI
il nuovo romanzo di CARLO D'AMICIS

Selezione Premio Strega 2008
Interverrà MARINO SINIBALDI
Sarà presente L'AUTORE

INGRESSO LIBERO
fino ad esaurimento dei posti

SELEZIONE PREMIO STREGA 2008
presentato da Marino Sinibaldi e Accademia degli Scrausi
http://www.fondazionebellonci.it/schede2008/4.html

il libro http://www.minimumfax.com/libro.asp?libroID=418&novita=1

Estate 1975. In un villaggio della costa salentina si rinnova la guerra che oppone i ragazzini benestanti ai figli dei pescatori, dei pastori, dei contadini: i cosiddetti cafoni. A dichiarare il conflitto è il capo dei signori, che fa Angelo di nome, ma che nel soprannome porta il segno del campione e della perfidia: Francisco Marinho (rapinoso calciatore brasiliano dell'epoca), altrimenti detto il maligno.
Ossessionato dall'odio per i cafoni  un po' Brancaleone, un po' George Bush in sedicesimo � Francisco Marinho combatte in nome della divisione di classe, della continuità storica. Ma quando, per un tragicomico equivoco, nella sua visione del mondo subentra una punta di compassione o forse di amore  verso una giovane cafona, la separazione tra il bene e il male, sempre così chiara, comincia a offuscarsi. Il nuovo libro di Carlo D'Amicis è poema cavalleresco e satira sociale, romanzo di formazione e commedia dell�Italia moderna, dove lo scontro violento tra le classi è, nello stesso tempo, lontanissimo e quotidiano.

l'autore http://www.minimumfax.com/persona.asp?personaID=411

Carlo D'Amicis (1964), ha pubblicato i romanzi Piccolo venerdì (Transeuropa), Il ferroviere e il golden gol (Transeuropa, selezione Premio Strega), Ho visto un re (Limina, premio Coni per la letteratura sportiva), Amor Tavor (peQuod), Escluso il cane http://www.minimumfax.com/libro.asp?libroID=319 (minimum fax)

la stampa:

"Una scrittura densa che non ammette distrazioni, impastata di umorismo".
Brunella Schisa - Il Venerdì

"Il romanzo di un tramonto, un'opera che dà una fotografia di come sia
oggi cambiato lo scenario della società".
Mario Desiati - La Repubblica

"Una metafora sull'Italia degli anni Settanta in cui la satira sociale
prende il sopravvento sull'epica giovanilistica".
Monia Cappuccini - Liberazione

"Un micromondo fatto di parole strampalate ma allo stesso tempo
evocative e di dialoghi capaci di descrivere in poche righe qualsiasi
sentimento".
Tiziano Lo Porto - Diario

"Un romanzo d'avventura, tragicomico, picaresco e al contempo con una
satira sociale che non dà scampo, lucida e caustica fino al suo epilogo".
Grazia Verasani - La Repubblica

"D'Amicis è uno scrittore capace di gettare uno sguardo obliquo su ciò
che accade e sui personaggi, illuminando così di comici bagliori la realtà".
Corrado Augias - Il Venerdì

"D'Amicis è bravo a non esitare, a mirare in alto, a scegliersi grandi
obiettivi. E a parlarcene con un sense of humour alternativo a tutto,
amaro, corrosivo".

Piersandro Pallavicini - La Stampa

ufficio stampa - minimum fax
ph. (+39) 06.333.6545
fax (+39) 06.333.6385
ufficiostampa@minimumfax.com
www.minimumfax.com


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node