DETTO TRA NOI
Eventi che sembrano sottotono, che si propongono in modo pacato, con basso profilo. E che nascondono tutta la loro forza nei contenuti più che nell'immagine...
I-jazz, una rete nazionale per la musica jazz
Lo scorso 4 aprile, presso la Casa del Jazz di Roma – struttura che in Italia e in Europa ha ormai acquisito un’importante credibilità in materia di diffusione e promozione di musica jazz, rappresentando praticamente un modello da imitare – ha salutato la nascita di I-Jazz, Associazione Nazionale che accoglie al suo interno alcuni dei più importanti festival italiani dedicati alla musica jazz (ma non tutti, e basta citare un eccellente assente su tutti, l’Umbria Jazz). Apparentemente la notizia potrebbe sembrare priva di valore per gli ‘utenti’. Ma in primo luogo conferma, come indicato nello statuto dell’Associazione, la necessità di assecondare lo sviluppo e gli interessi che nell’ultimo decennio hanno investito come non mai nel nostro paese la musica jazz. E secondo poi, stabilisce la necessità di coordinare e tutelare a livello nazionale le più importanti realtà che si dedicano a questo genere di musica.
Del resto, basta portare la mente indietro a qualche anno fa per capire quanto una realtà del genere avrebbe aiutato ad evitare quella che stava assumendo i contorni di una guerra fratricida. Con manifestazioni e festival che – principalmente durante il periodo estivo – spinti dalla crescente euforia del pubblico per il jazz, si sono dati battaglia a suon di grandi nomi e star nazionali e internazionali sovrapponendo date importantissime l’una con l’altra, e facendosi così del male reciprocamente e costringendo il pubblico a dover scegliere tra concerti che magari avrebbe seguito entrambi volentieri.

1 Paolo Fresu

Ma I-Jazz, oltre a porsi l’obiettivo di coordinare appunto questa situazione a livello nazionale, vuole anche assumere i connotati di un soggetto culturale capace di portare avanti alcune battaglie praticamente assenti dal calendario di qualsiasi agenda politica: dalla promozione di una riforma della legge per la musica (che distingua inoltre tra iniziative di facile consumo e progetti artistici e di ricerca), al sostengo di iniziative che promuovano la diffusione della musica, la valorizzazione di nuovi artisti e di progetti che intendano proporre delle produzioni originali.
Insomma, I-Jazz si impegna a lavorare sul territorio, assicurando inoltre la sua presenza in diverse e importanti manifestazioni nazionali. Per ora a fare da garanti sono i nomi che hanno preso parte alla sua fondazione e le realtà che ad essa hanno aderito tra cui (tra cui Casa del Jazz, Time in Jazz di Berchidda, Rumori Mediterranei di Roccella Jonica, CAM Sicilia, Siena Jazz, Musica Oggi e Una Striscia di Terra Feconda). Per il resto… non possiamo che augurare che i propositi si trasformino in realtà e che anche i soggetti ora assenti alla fine vengano in qualche modo coinvolti.
I-Jazz; sede operativa: Via Niccolini 3e; Firenze; tel. 055.240397

Largo ai giovani

Catania Jazz Marathon

2 Marathona Jazz Catania_per web

Per restare in tema di musica jazz, segnaliamo per il mese di maggio la seconda edizione della Catania Jazz Marathon, aderente alla I-Jazz. Una maratona di musica jazz che si svolge nella città siciliana il 16 e il 17 maggio presso il Teatro Ambasciatori, e il cui scopo è presentare al pubblico nuovi talenti del jazz siciliano. Musicisti che, grazie a partnership con realtà quali quelle di Clusone, Roccella Jonica e Casa del Jazz, oltre ad alcuni festival europei, si propone di alimentare uno scambio di artisti, ospitando musicisti e allo stesso tempo proponendo gruppi e formazioni siciliane per le date di festival e rassegne organizzate dalle realtà sopra citate. Il programma, in via di definizione, si potrà consultare sul sito.
www.cataniajazz.com

Musica ControCorrente

3 Musica contro corrente_per web

Fino al 10 maggio è possibile iscriversi al concorso nazionale “Musica ControCorrente 2008”. Il concorso, promosso dall’omonima associazione e alla sua quarta edizione, accoglie brani inediti con una preferenza per la declinazione cantautoriale degli stessi. Le selezioni dal vivo si svolgono dal 16 maggio al 30 giugno in tutte le regioni italiane, le semifinali a luglio e la finale il 14 settembre prossimo. In palio per il vincitore proposte di contratti discografici, promozione di un brano e organizzazione di alcuni concerti live. Dettagli, bando e ulteriori informazioni sul sito dell’Associazione.
www.musicacontrocorrente.it

Festival della canzone d’autore

4 Terre sommerse_per web

Terre Sommerse (associazione culturale, casa editrice ed etichetta discografica) sta dietro al Festival della Canzone d’Autore che si svolge a Roma il 20 e il 21 giugno. E’ possibile iscriversi al concorso fino al 30 maggio pagando una quota di iscrizione di 40 euro per gli artisti singoli e di 30 euro a testa per ogni componente di un gruppo (non poco a dire il vero…). Per quanto riguarda la musica (il concorso prevede anche una sezione dedicata alla poesia, una alla prosa e una ai cortometraggi) le sezioni sono due: quella riservata alle canzoni inedite e quella dedicata ad interpreti di canzoni edite. Tra i premi, la registrazione in studio di un master, l’impegno a promuovere il gruppo vincitore e la possibilità di pubblicare il proprio lavoro con Terre Sommerse.
www.animautentica.it; www.terresommerse.it

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node