UNA PARTITA A CARTE?
Ok, ma quelle del design. Tra scommesse e sfide sul futuro
Giochiamoci le carte del design

Design life now

Il Contemporary Arts Museum Houston – Texas, USA, presenta fino al 20 aprile Design Life Now: National Design Triennal, una mostra innovativa e sostenibile in ambito di design industriale, architettura, arredamento, film, grafica, moda, nuove tecnologie, animazione, medicina e scienza. Più di 80 le firme di designer e architetti che presentano il proprio lavoro.
Poker di info su http://triennial.cooperhewitt.org/.

Milano – Settimana del Design: 16-21 aprile
E&Y, azienda di Tokyo specializzata in progettazione, produzione e vendita di creazioni al confine fra arte e design contemporaneo, espone prodotti firmati da top designer giapponesi, inglesi e scandinavi.
Dove? Presso la galleria Antonia Jannone all’interno di Greenland, un’istallazione esclusiva firmata dall’architetto giapponese Hiroyuki Arima. Nel mazzo di info scegliete la vostra carta: lingua inglese o giapponese su www.eandy.com.

Molo Design a Milano

Zona Tortona Design

Con le sue creazioni soft, pareti flessibili, divisori da srotolare e arrotolare, divani, puff e sgabelli leggerissimi, morbidi e… di carta, è fra gli espositori all’8a edizione di Zona Tortona Design 2008, sempre a Milano dal 16 al 21 aprile, e caratterizzata come ogni anno da una ricerca costante di novità a livello internazionale. All’interno dell’evento anche la 2a edizione di That’s Design, dedicato alle scuole di design di tutto il mondo con esposizione dei migliori progetti degli studenti e incontro fra giovani progettisti e imprese. Si può pescare una “carta” nel ventaglio dei prodotti soft di www.molodesign.com e giocare con tutto il mazzo di info su www.zonatortona.com.

Plastica + Arte + Ricerca e Tecnologia = Plart

 Plart

La prima esposizione permanente di oggetti d’arte e di design realizzati in plastica. 1000 metri quadri in un palazzo storico di Napoli ospitano uno spazio polifunzionale per ricerca scientifica, innovazione tecnologica, museo e officina-laboratorio per recupero, restauro e conservazione delle opere d’arte e di design industriale realizzate in materiale sintetico.
Il Plart ospita anche visite guidate, convegni, workshop, dibattiti, percorsi formativi, eventi e meeting per lancio di nuovi prodotti. Un asso da giocarsi in futuro? Creare una biblioteca sul mondo della plastica: carta + supporti multimediali. Info e contatti su www.plart.it

Skyline online!

Ourbania

Costruttori, urbanisti, architetti o semplici cittadini appassionati di design urbano possono crearsi uno spazio con foto e commenti su Ourbania, una comunità virtuale dedicata agli immobili che nelle maggiori città mondiali disegnano lo skyline.
Obiettivo? Scoprire le carte cittadine e dialogare su presente e futuro dell’aspetto urbano. Info su cosa succede in città su www.ourbania.com.

Ancora skyline, ma stavolta in casa con la libreria

Storylines

Storylines dello Studio Frederik Roijé. Una lastra di alluminio viene modellata seguendo il design dello skyline di una città famosa. Si può immaginare di riporre i propri libri e le proprie carte fra i grattacieli di New York su www.roije.com.

Un Vesuvio in miniatura nella piana di Nola

Vulcaniello - Renzo Piano

Il Vulcano Buono, battezzato Vulcaniello, è firmato Renzo Piano che si è ispirato al Vesuvio che fa da sfondo. Piccolo rispetto al famoso vulcano, è però uno dei + grossi centri commerciali italiani con un cratere di 170 m di diametro e 40 di altezza. I pendii della sua architettura sono ricoperti di erba, ginestre e arbusti tipici della zona. Tigli e pini completano l’opera. All’interno 160 negozi, ristoranti, un ipermercato, un cinema multisala, un hotel, un health club, sale congressi, e nel cratere una grande piazza come luogo d’incontro. Info da scartabellare su www.architetturaedesign.it/index.php/2007/01/09/renzo-piano-vulcano-architettura-progetto.htm.

Giochiamoci le ultime carte con un armadio di cartone del giovane designer britannico Giles Miller di Farm Design

Bin Bin

Si chiama Wardrobe-C e si esibisce dando i numeri delle sue misure su www.farmdesigns.co.uk/new.html. Invece Bin Bin, del designer danese John Brauer, pare da buttare insieme alle cartacce che contiene e invece è un cestino tutto stropicciato che nel 2005 ha vinto il Good Design Awards in Giappone. Visibile in 4 colori su www.essey.com/binbin.html.

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node