DA MOLTO LONTANO...
Dalla Cina. E da Ramallah...
Cara Eugenia, questo mese voglio aprirmi al mondo e segnalare uno spettacolo che viene da lontano, da molto lontano. Uno spettacolo fermo, però. Nel senso che dai curatori è stato definito “una mostra”.

Si intitola PECHINO 2008: IL TEMPO, GLI ANIMALI, LA STORIA e si tratta dell’esposizione dell’opera di HUANG RUI, cui si può assistere fino all'8 giugno, al Museo delle Mura, a Roma (via di Porta San Sebastiano).

Ricordo che Huang Rui è per la prima volta in Italia e merita coglierne il talento (è uno tra i più importanti artisti cinesi contemporanei): affascinato dalle grandi costruzioni in mattoni di Roma, come le Mura della città, ha tratto ispirazione per un grande lavoro che fa del mattone, elemento di per sé semplice e modesto, un simbolo della memoria storica e dell’interminabile processo di distruzione e ricostruzione che caratterizza le metropoli contemporanee.

Non chiedetemi perché, ma per me si tratta di uno spettacolo più che di una mostra!
Per info:
Ufficio Stampa Zètema Progetto Cultura
Fabiana Magrì +39 06 82077386 +39 340 4206813 f.magri@zetema.it
Gabriella Gnetti +39 06 82077305 +39 348 2696259 g.gnetti@zetema.it
www.zetema.it

Un abbraccio,

Enrico

Caro Enrico, questo mese anche io sono ispirata dal transglobalismo e quindi consiglio i BOTEGA, una compagnia che, attraverso la danza, fa incontrare il mondo sul palcoscenico.

Si tratta di un’eclettica compagnia di danza contemporanea diretta da Enzo Celli e prodotta da Patrizia Salvatori che si stanno avventurando da tempo in una serie di scambi culturali internazionali, in una serie di contaminazioni tra i vari stili di Danza Contemporanea (www.botega.it).

Quella dei Botega è un’attività inaugurata quest’anno con la rassegna al TEATRO GRECO il 18 al 20 febbraio in tandem con la celebre compagnia del Teatro Stabile di Ufa, città natale del grande NUREYEV nonché capitale del Bashkortostan, poco conosciuta regione alle propaggini della Russia europea. E che prosegue dal 20 al 26 marzo, in collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura di Mosca, con un’analoga rassegna a Ufa in cui sono i Russi questa volta a ospitare i nostri danzatori.

ostro

Altro scambio avverrà dal 17 aprile al 5 maggio quando i Botega parteciperanno al prestigioso "Ramallah Contemporary Dance Festival" proprio a Ramallah - Palestina, con un progetto dal titolo "Oltre le barriere, danzando" che li vedrà impegnati in una breve tournée in Medio Oriente tra la Palestina, il Libano e la Giordania. Se verranno superate le difficoltà oggettive per uno scambio così particolare, anche la prima compagnia di Danza Contemporanea Palestinese - i First Ramallah Group - saranno ospiti qui in Italia a settembre 2008.

La Compagnia Botega, riconosciuta dal Ministero dei Beni Culturali, ha un lavoro alle spalle di dieci anni e, a partire dal 2007/2008, ha iniziato un nuovo progetto di scambio culturale con paesi "difficili" da raggiungere, sia geograficamente che culturalmente.
Informiamoci!

Studio Alfa - Ufficio Stampa e Comunicazione
tel. e fax +39.06. 8183579
responsabile ufficio stampa Lorenza Somogyi Bianchi, cell. 333. 4915100

Abbracci, sì,

Eugenia

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node