UNA SPOLVERATA DI ZENZERO
E tutto prende un altro sapore: i fritti, i dolci, le verdure, la frutta... Grattato, distribuito a fettine o in polvere, lo zenzero è una spezia tutta da gustare
Negli antichi libri sanscriti compare come “medicina universale” e arricchisce piatti e bevande, ricette dolci e salate. Lo zenzero domina il mondo nel Medioevo, ma è in Asia che da sempre affonda le sue radici ed è noto per le sue straordinarie proprietà curative...

zenzero

Storia

La sua patria è il Sudest asiatico e nelle cucine orientali è un leitmotiv, in particolare per indiani e cinesi, ma non manca anche in ricette di Paesi tropicali, come nella caraibica Giamaica o nel Senegal africano. Passando dai persiani a i greci, fino ai romani, la spezia vede il suo boom in Occidente solo nel XII secolo, quando Santa Ildegarda, monaca erborista tedesca, la definisce un antidoto contro la peste e rimedio per la gotta. Ingrediente versatile, nel Nord Europa in particolare scatena la moda del pan di zenzero. Così in Germania a Norimberga si tengono fiere e si vendono pani di tutte le fogge a seconda del periodo dell’anno, mentre in Gran Bretagna tutti i bimbi imparano a conoscere la favola dell’omino di pan di zenzero, gli scandinavi fanno biscottini aromatizzati secondo una ricetta tradizionale e anche in Usa sotto le feste non mancano mai dolcetti di zenzero...

casetta di zenzero

Proprietà
Lo zenzero è considerato in Cina un cibo yang, cioè “caldo” e da sempre rappresenta un ingrediente chiave di mille preparazioni curative. Impossibile elencarne tutti gli usi, è un vero jolly, impiegato sia secco sia fresco. Dal mal di denti ai dolori artritici, alle infiammazioni bronchiali, fino alle coliti: sono questi alcuni casi in cui un impacco allo zenzero si rivela benefico. Poi c’è la classica tisana, magari abbinata a limone e miele per favorire la digestione, ma anche per combattere le nausee in gravidanza. Il consumo di zenzero poi aiuta contro i classici raffreddori e influenza e dà una mano ad abbassare il colesterolo e a regolare la pressione. Largo quindi in cucina, con frutta e verdura, ma anche pesce crudo e marinate di pesce, dessert, fritti vari, riso, patate, salse e cocktail. Con la spezia si può aromatizzare l’olio, il tè, sciroppi e arricchire conserve e liquori. Il mondo culinario dello zenzero insomma non trova confini, ma di certo in Asia ha trovato un posto di eccellenza, impiegato nella cucina di tutti i giorni

Pan di zenzero e ginger ale
Sembra che nel Medioevo le fanciulle regalassero dolci di pan di zenzero ai loro cavalieri preferiti e in Gran Bretagna nei villaggi la tradizione voleva che le donne nubili mangiassero omini di pan di zenzero per riuscire a trovare un marito. Le favole poi non mancano: quando i fratelli Grimm fecero la raccolta delle storie tedesche, ne trovarono una su Hansel e Gretel, i due bimbi con una magnifica casa rifugio a base di pan di zenzero. Altro capitolo è quello del ginger ale, la birra analcolica allo zenzero di gran moda negli anni ’30 in Inghilterra, diffusa anche in Canada

Le guide
Fresco di stampa è Zenzero, ed.Urra, a 6,60 euro, vero e proprio vademecum della spezia, dalla storia alle proprietà medicinali, alle ricette. Per apprezzare due culture appassionate di zenzero si può tentare Cucine indiane, ed. Sonda a 8 euro; Cucinare cinese, Giunti ed, a 9,80 euro Tra le guide proposte da www.amazon.co.uk, A Spoonful of Ginger: Irresistible, Health-giving Recipes from Asian Kitchens, a 13,16 sterline; Ginger, Garlic & Green Onions as Medicine: A Safe and Cheap Form of Traditional Chinese Food Therapy, a 32,90 sterline; Ginger (Flavouring With...) usato e nuovo da 4,25 sterline; curioso Red Hot and Green: 50 Spicy Vegetarian Recipes for Cooking with Chilies, Peppercorns, Mustards, Horseradish and Ginger, usato e nuovo da 2,10 sterline

L’altra ricetta
Per combattere le coliche intestinali bere tisana allo zenzero può essere benefico: basta lasciare in infusione nell’acqua bollente qualche fettina di zenzero fresco, con il coperchio chiuso per almeno 5 minuti. Per un purè diverso, ottimo per bimbi e vegetariani, si può aggiungere alla solita preparazione dell’olio aromatizzato. L’olio si prepara scaldando 375 ml di olio d’oliva a 105 gradi nel wok e poi cuocendovi 400 grammi di zenzero fresco affettato per 45 minuti. Si filtra, si butta via lo zenzero e si lascia raffreddare.

Langolo

thè

Si mangia indiano aprendo la serata con un aperitivo allo zenzero! La scelta è fra un cocktail analcolico e due alcolici. L’indirizzo è nella patria degli aperitivi, cioè Milano, al Bhangrabar di Corso Sempione 1. L’aperitivo costa 6 euro, dalle 18.30 alle 21.30. Per gli appassionati di tè allo zenzero invece, molto carina è la Tea Room di Porta Giustizia 11 a Siena, in zona piazza del Mercato, che offre anche prodigiose torte fatte in casa.

AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node