BAZAR E’ UNA STRADA BLU
Bazar dirama, varia, raccorda e combina diversi percorsi...
No, non preoccupatevi, non abbiamo cambiato il nostro colore, il Verde Fotosintetico (o Autostradale!): stiamo solo per parlare di divergenza, divertimento, diramazione e affluenze.

Le strade blu, oltre a essere una collana editoriale, sono “strade statali, riconoscibili da una segnaletica blu, che collegano aree territoriali all’interno della stessa regione o Comuni di regioni diverse. Esenti dal pagamento del pedaggio, ad una o a due corsie, i percorsi secondari offrono panorami e bellissimi scorci che non possono essere ammirati dall’autostrada: ci si mette più tempo, ma il viaggio è decisamente più interessante”.

Le strade blu sono considerate principali arterie di interesse nazionale.
Molte strade blu conducono ai confini di Stato, a porti marittimi o aeroporti internazionali, come pure a importanti centri urbani o località turistiche.
Spesso le strade blu seguono tracciati di strade antichissime (per esempio le consolari romane).
Per indicare un punto preciso delle strade blu, si usano le cosiddette pietre miliari.

Con il Decreto Legislativo n°112 del 1998, attuato dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 21 febbraio 2000, molte strade, o a volte solo dei tratti, sono state cedute dal demanio stradale nazionale ai vari demani provinciali e regionali che spesso hanno cambiato la numerazione in modo autonomo.

Come i 12.000 km di strade blu, anche Bazar vaga, divaga, passeggia.
Senza tradire il suo stesso percorso Verde-Autostrada: piuttosto fiancheggiandolo sempre.
Bazar dirama (Dir.), varia (Var.), raccorda (Racc.), raddoppia (Radd.) e combina (es. SS 7bis/var) i diversi percorsi.

Bazar diverge (lat., piegare, inclinare) perché non è una Strada Maestra.
Bazar diverte (verte altrove) perché la pulsione di curiosità è più forte dell’obiettivo.

Poi però, Bazar affluisce: dopo aver irrigato e preso dal circostante come tentacolo e capillare, torna al suo flusso portante, somma di tutti i suoi affluenti: dal blu al verde.

La strada blu di Bazar è quella via che, se percorsa al fianco della strada portante, dà la possibilità di esplorare e riconoscere nuove risorse che possono diventare benzina non inquinante al nostro procedere disciplinato (disciplina: conoscenza piena).
La strada blu di Bazar è una via che può allargare il campo dell’esperienza, far scoppiare nuovi punti di vista, palesare nuove credenze, nutrire.
La strada blu di Bazar, se indagata con coraggio e coscienza, può aiutare sempre più a trarre beneficio da ogni cosa che accade, a vivere ogni esperienza come risultato, ad assumersi la responsabilità del proprio percorso.
La stada blu di Bazar, se guardata ogni volta con nuovi occhi, può rinnovare e innovare, portando nutrimento al proprio presente, al presente di chi abita con noi e agli ambienti che ci ospitano.

Le strade di Bazar sono verdi come un potente domicilio e blu come leggera esaltazione. Insieme cercano e, percorrendo, certamente trovano. Cosa non importa.

Elenco strade blu. http://it.wikipedia.org/wiki/Elenco_strade_statali_italiane


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node