RUSSIAN KETCHUP IN BRITISH STYLE
Quando la Russia incontra l'Italia, quando le icone della cultura contemporanea come il ketchup vengono rivisitate con occhio artistico, quando la mania per la moda inglese diventa un'esposizione...

A Merano dalla Russia con amore
Forse non tutti sanno che tra fine Ottocento e inizi 9cento numerosi russi, tra cui anche parecchi intellettuali e rappresentanti della nobiltà, soggiornavano a Merano, affascinati dalla mondana città di cura. Fino al 1914 esisteva perfino un treno diretto tra Merano e San Pietroburgo! From Russia with Love con i video di Victor Alimpiev e Olga Chernysheva, le fotografie di Anatoly Osmolovsky, le sculture e le performance del gruppo Where Dogs Run - per citare solo alcuni degli artisti che partecipano alla collettiva - rappresenta una cartolina dalla Russia, una riflessione sullo stato delle cose letto attraverso gli sviluppi più attuali in campo artistico.
From Russia With Love, Kunst Meran/o Arte, Merano, Portici 163, tel. 0473 212643 www.kunstmeranoarte.org, info@kunstmeranoarte.org, dal 13 luglio al 23 settembre 2007, orario: martedì-domenica 11-19.

A Torino, It’s all so quiet…
Lasciate a casa cellulare e ipod se volete provare un’esperienza estetica sublime. Silenzio: una mostra da ascoltare invita a isolarsi acusticamente e a concentrarsi su specifiche sensazioni uditive. Gli spazi espositivi della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino sono invasi da una molteplicità di fonti sonore - opere audio e video, installazioni e performance di artisti e musicisti, dagli anni ’60 a oggi - da ascoltare tramite l’uso di cuffia. Tra gli artisti: Vito Acconci, Doug Aitken, Aphex Twin, Samuel Beckett, John Cage, Martin Creed, Roberto Cuoghi, Henrik Hakansson, Christian Marclay, Carsten Nicolai, Anri Sala, Gillian Wearing.
Silenzio: una mostra da ascoltare, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Torino, via Modane 16, tel.  011 3797600 www.fondsrr.org, info@fondsrr.org, dal 31 maggio al 30 settembre 2007, orario: martedì-domenica 12-20, giovedì 12-23.

Napoli e le affinità elettive di Piero Manzoni
Attraverso i legami, i contatti e le affinità artistiche di Piero Manzoni, Germano Celant rilegge la carriera breve ma intensa dell’artista cremonese scomparso prematuramente. In neanche dieci anni di attività Manzoni ha rivoluzionato l’universo creativo ridisegnando i confini tra arte e non arte. In mostra a Napoli l’eredità lasciata dal Maestro: 250 opere provenienti da tutto il mondo, dai catrami alle impronte di oggetti, dagli “Achrome” alle scatolette di “Merda d’artista”.
Piero Manzoni, Madre Museo d’Arte Donna Regina, Napoli, Via Luigi Settembrini 79, tel  081 19313016, www.museomadre.it, dal 19 maggio al 24 settembre 2007, orari: lunedì-giovedì e domenica 10-21, venerdì-sabato 10-24. 



A Pescara una mostra da leccarsi i baffi
Timbale à l’ambassadrice, Langouste Mozart, Coquille de foie gras à la gelée. La pratica dell’arte come quella della cucina. Gert Verhoeven per Coca, il suo ultimo ciclo di stampe, si ispira a vecchio libro di cucina e alle sue ricette raffinate. Le immagini sono completate da testi e formule che giocano con le nozioni della cultura di massa contemporanea, come la coca cola o il ketchup, in un’indagine sulle nuove posizioni nell’ambito dell’identità culturale. In mostra anche alcune sculture della serie Copy-Boules, palle di gesso cotte in vino rosso e whysky.
Gert Verhoeven, Salve Mio Caro, Galleria Vistamare, Pescara, Largo dei Frentani 13, tel. 085 694570 www.vistamare.com benedettaspalletti@interfree.it, dal 7 luglio al 31 ottobre 2007, orari: da mercoledì a sabato 16.30-19.30.

La moda dell’arte, l’arte della moda
Un monumento alla moda di Valentino, un monumento per la mostra di Valentino: l’Ara Pacis - l’altare che rappresenta una delle più significative testimonianze dell'arte augustea e simboleggia storicamente la pace e la prosperità – funge da ideale scenografia per i 60 modelli storici che celebrano i 45 anni di creatività del maestro italiano. L’allestimento spettacolare è di Antonio Monfreda e Patrick Kinmonth i quali l’anno scorso, al Met di NY, hanno curato Anglomania, mostra dedicata alla moda inglese, con i complimenti di Anna Wintour, la temibile direttrice di Vogue USA. Pare sia stata lei a suggerire alla maison del grande couturier di chiamarli per il progetto all’Ara Pacis…
Valentino a Roma. 45 Years of Style, Museo dell'Ara Pacis, Roma, Lungotevere in Augusta, tel. 06 82059127, info@arapacis.it, dall’8 luglio al 28 ottobre 2007, orario: martedì - domenica 9 -19

(Ha collaborato Valeria De Simoni)


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node