BAZAR E’ UNA PAUSA
è il lievitare dopo l'impasto... il traguardo a fondo pista...

Come l’estate tra due inverni,
virgola tra coordinate,
espirazione tra i(n)spirazioni,
la ricreazione di metà mattina,
il traguardo a fondo pista,
un intervallo tra atti,
il recupero dopo la prestazione,
il lievitare dell’impasto,
una siesta a pancia piena,
un ritornello tra due strofe
la notte a separare le giornate,
il nido dopo un volo,
e come ogni digestione,

Bazar è una sospensione.

Leva, prima di mettere di nuovo,
chiude, per riaprire,
tace: riparlerà,
lascia, così da prendere ancora,
si spegne, per riaccendersi,
tramonta, prima dell’alba,
un po’ insomma muore.

Come ogni ritmo,
Bazar si muove,
avanti e indietro,
come un amante,
come l’onda sulla battigia,
come un muscolo che lavora.

E per dare e trovare vigore,
si riposa,
si assopisce,
un poco si scolora,
e il tono si fa sussurro.

Bazar augura ai suoi lettori una virgola estiva pacifica:
espirando,
ricreando,
traguardando,
intervallando,
recuperando,
lievitando,
con una siesta,
con un ritornello,
in notti che siano nido per digerire.

Un allentamento per ogni presa stretta.

Ritorniamo a settembre,
ancora…


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node