W il teatro INDIPENDENTE!
Quello che si apre la strada da solo, che cerca spazi liberi dove essere libero. Quello che tenta di esportare la sua cultura oltre confine...

Cara Eugenia,
quest’estate desidero supportare una compagnia che non conosco ma... che sta diffondendo un appello per potersi esibire sulle scene scavalcando il sistema di poteri incrociati che spesso e in molte regioni italiane governa l’arte in generale.
Emanuela Petroni e la compagnia teatrale "Anime di carta in un giardino di cristallo" scrivono: “ci piacerebbe poter essere attivi su tutto il territorio italiano
collaborando con tutte le associazioni e produzioni possibili, realizzando spettacoli teatrali in ogni città che ci ospiterà. Abbiamo interpretato ruoli assai impegnativi, sia drammatici che brillanti... ma la più grande soddisfazione che abbiamo... la riceviamo ogni volta che abbiamo la possibilità di donare (con la nostra arte) emozioni, sentimenti e sensazioni indescrivibili, rare e stupende al nostro pubblico e a coloro che ne hanno più bisogno! Speriamo, il prima possibile, di poter collaborare con chiunque voglia conoscere la nostra arte, i nostri spettacoli, la nostra voglia di essere attivi sempre e in qualsiasi luogo”.

Riporto alcuni degli spettacoli pronti per andare in scena in teatri, piazze, circoli culturali, centri giovanili, centri per anziani e disabili, centri turistici, spazi naturali di città e paesi italiani ed europei, per festival e rassegne, concorsi e mostre:

“SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE” di W. Shakespeare
Regia di  Emanuela Petroni
Genere: Commedia
Durata della rappresentazione: 1 ora e 30 minuti
Commedia esilarante, brillante, briosa, impegnata ma aperta al sogno più fantasioso di ogni spettatore, dal bambino al critico teatrale. Una spumeggiante fiaba dai mille colori, dagli infiniti suoni. È realizzabile nei teatri, negli anfiteatri, nelle piazze storiche, nei monumenti antichi  (tipo il colosseo, i fori romani, il circo massimo); nei luoghi naturali tipo sulla spiaggia con il mare che fa da scenografia, in un parco,  in una villa, in un boschetto, (o anche sulla scalinata di piazza di Spagna, tra le vie storiche di Roma); nei circoli culturali e politici; adattabile perfettamente per le scuole materne, elementari, medie e superiori.      

"LA CASA DI BERNARDA ALBA "  di F. G. Lorca
Regia di  E. Petroni
Genere: Dramma
Durata della rappresentazione: 1 ora
Questo spettacolo è uno dei più belli ed eleganti. Di solito è quello che richiedono di più sia nelle scuole che in serate culturali, e in alcuni casi anche in versione medievale nei castelli. Piace agli spettatori perché parla d’amore e libertà, e perché è veloce e pieno di vita, cattura l’attenzione del pubblico soprattutto femminile. È vendibile nei teatri, nei circoli culturali e politici; adatto per eleganti cene e convegni, e adattabile perfettamente per le scuole medie e superiori.
 
"ESSERE NON ESSERCI” tratto da “L’amante” di Pinter e da un testo di Gaber
Regia di E. Petroni
Genere: Commedia umoristica
Durata della rappresentazione : 1 ora
E' uno spettacolo che fa riferimento al teatro dell’assurdo, spesso richiesto presso i circoli intellettuali e culturali. Con solo due attori in scena, una coppia brillante e umoristica, grottesca e assurda.
 
E poi ancora...
“LA GIOCONDA"  di G. D'Annunzio, "LE NUVOLE" di Aristofane, “CIO’ CHE VIDE IL MAGGIORDOMO”  di J. Orton, “IL PICCOLO PRINCIPE” etc..
Direttrice artistica dell'associazione culturale "Anime di carta in un giardino di cristallo"
info 3471444949 petronimanu@virgilio.it -  www.animedicarta.com

Che dire, cara Eugenia: viva il teatro indipendente!

Un abbraccio, Enrico

Caro Enrico,
che bella la tua proposta, aderisco con orgoglio e speriamo di approdare.
Questa estate invece io cercherò di esportare la nostra cultura oltre le alpi per contattare altre culture considerate non epicentrali.
Sto parlando del progetto ITALSKE’ HODY nelle rassegne della Repubblica Ceca in programma fino al 7 settembre. Il progetto di promozione si basa sul desiderio di stimolare i rapporti artistici in ambito internazionale (in risposta ad una missione precisa ribadita dalle linee d’indirizzo indicate dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dall’Ente Teatrale Italiano).
Formula nuova rispetto alle iniziative già vissute, l’ottobre scorso a Berlino, la collaborazione con l'Istituto Italiano di Cultura a Praga porterà gli spettatori praghesi e europei a contatto con alcuni degli artisti più vivaci e apprezzati della scena italiana contemporanea: dall'interpretazione di grandi classici diretti da giovani registi, a forme radicali di interventi performativi, fino al teatro strada e alle esperienze più innovative collegate all'interazione tra corpo e immagine.
 
-All’International Theatre Festival Four+Four Days in Motion vanno in scena sia il progetto di Kinkaleri in WEST- dedicato proprio alla città di Praga -, sia la compagnia Motus, con RUMORE ROSA.
-Al Tanec Praha Festival viene presentata la danza di Simona Bertozzi in L’ENDROIT 2E
-Alla Quadriennale di Praga va RUBBISH RABBIT, un particolare lavoro legato al teatro di strada, di Nicola Danesi de Luca e Iacopo Fulgi (loro saranno ospiti anche del Festival internazionale del Teatro delle Regioni Europee, con HULA DOLL, dove approda lo spettacolo TROIANE di Atir e Serena Sinigaglia).
-Il Festival che si svolge nella città Hradek Králové, ha avviato la collaborazione con l’ETI nella precedente edizione, presentando l’arte di Mimmo Cuticchio e il Teatro di Piazza e d’Occasione
-Il Cesky festival monogramma ospita, in quella cittadina boema, lo spettacolo IL FIGLIO DI GERTRUDE di e con Lorenzo Gleijeses e Julia Varley.

Info presso ETI – Ufficio Stampa Silvia Taranta, Bianca Vellella 06/44013239.258

Un bacio luuuuuuungo, Eugenia


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node