saSSofoni e forkette
musica e sapori, tra proGetti, conCorsi, fesTival e speriMentaZioni

A Orvieto Cittàslow in Festival DinnerMusic
“Cittàslow in Festival DinnerMusic” è stata tra le prime manifestazioni italiane a puntare con determinazione e coraggio sul connubio + che casuale tra musica jazz e orientamenti gastronomici di matrice slow. E la fortuna di una tale operazione è ora confermata dal numero delle edizioni dei festival che si sono succedute negli anni. E che sono 9, a partire dalla prima che si tenne nel 1999. Progetto che più volte è stato ripreso anche da altri festival che guardano al jazz con occhi più puristici e con spirito maggiormente orientato alla ricerca, come il Time in Jazz di Berchidda organizzato da Paolo Fresu.
Sulla compatibilità tra gusto musicale e piaceri del palato, quindi, non dovrebbero esserci dubbi – fermo restando che questo va considerato pur sempre un gioco, piacevole, interessante, gustoso ma che trascende l’ascolto puro del fatto musicale. E così, agenda alla mano, è il caso di prendere nota degli appuntamenti, ognuno tematicamente dedicato a prodotti specifici del territorio, che fino ad aprile si svolgeranno presso il ristorante San Francesco di Orvieto, tra le location dell’edizione invernale dell’Umbria Jazz Festival e patria della politica delle città slow (protocollo di intesa tra sapori gastronomici del territorio e pratiche del ‘mangiar con lentezza’).
Gli artisti in cartellone, selezionati dal direttore artistico Riccardo Stefanini, sono il sassofonista Rosario Giuliani, che si esibirà il 3 marzo con il suo quartetto e con ospite alla voce la cantante e compagna Nicky Nicolai; i Doctor 3, trio guidato da Danilo Rea al pianoforte, che sarà in concerto il 10 marzo, e che può considerarsi uno dei gruppi di maggior successo del jazz italiano,; Giampaolo Ascolese, protagonista il 17 marzo con il progetto “Let It Beatles”; e Steve Grossman che il 24 marzo si esibirà chiudendo così la prima tranche del festival. Dal 31 marzo partirà infatti il secondo progetto “I Solisti del Gusto”, concerti in solo di artisti la cui esibizione sarà sempre legate a cene tematiche, e il cui calendario è il seguente: Enzo Pietropaoli il 31 marzo; il 7 aprile Kay McCarthy; il 14 aprile Irio De Paula e il 21 aprile Danilo Rea.
I concerti si svolgono di sabato è l’inizio, puntuale, è fissato per le h.21.
Disponibilità di soggiorno in loco. Per informazione e prenotazioni (d’obbligo), telefonare allo 0763/343302 e consultare i siti:
www.cittaslowinfestival.it; www.cramst.it

Rosario Giuliani in tour con il New Quintet

giuliani

Rosario Giuliani è tra gli artisti di punta del jazz italiano. Sassofonista profondamente educato sia nella ricerca del suono che dello stile, Giuliani sarà in tour per tutto il mese di marzo, con qualche coda in aprile, per presentare i brani del suo nuovo album Anything Else. Un altro capitolo discografico che è stato firmato con la prestigiosa label francese Dreyfus ma che, a differenza dell’ottimo lavoro More Than Ever, è stato registrato insieme a Flavio Boltro alla tromba e al flicorno, Dado Moroni al piano, Remi Vignolò al basso e Benjamin Henocq alla batteria. E sarà proprio questa la formazione con la quale Giuliani attraverserà la penisola prima di partire in tour, sempre in aprile, con il quartetto del pianista e compositore Enrico Pieranunzi, storico esponente del jazz italiano.
Di seguito le date del New Quintet:
1 marzo Salerno, 2 Pisa, 3 Ferrara, 13 Roma, 12 aprile Lecce e 17 aprile Reggio Emilia. Dal 14 al 17 marzo, inoltre, il sassofonista sarà in concerto in alcune città tedesche, tra cui Monaco.
www.rosariogiuliani.com

Premio Lunezia. Spazio alle nuove proposte
Il Premio Lunezia è una rassegna che, annualmente, valuta e premia all’interno del panorama musicale italiano quelle canzoni e quegli album che si sono contraddistinsi per un particolare connubio tra valore musicale e valore letterario dell’opera. Ma oltre a ospitare importanti e affermati ospiti, il premio prevede al suo interno una sezione dedicata alle nuove proposte. Gli artisti emergenti – senza limiti di età – che intendono partecipare, devono presentare la domanda di iscrizione insieme al materiale musicale entro il 30 giugno del 2007. Per avere informazioni sul festival, sulla sua storia (le prime edizioni hanno visto tra i giurati Fernanda Pivano), e per accedere alla form di iscrizione, si può consultare il sito.
www.premiolunezia.it

Giovanni Sollima e Mauro Pagani. Insieme con il progetto Songs

mauro pagani

Mauro Pagani, storico collaboratore di Fabrizio De Andrè e tra le menti della PFM, e il compositore e violoncellista Giovanni Sollima si sono conosciuti nel 2005 al festival Time Zone di Bari. E dal quel momento hanno continuato a collaborare fino a giungere alla realizzazione del progetto in duo dal titolo Songs. Un progetto musicalmente trasversale, che mette insieme due personalità artistiche tra loro differenti per ambiti di attività, ma che condividono una comune passione per la ricerca sui territori di confine del musicale.
Il programma prevede infatti una personale rielaborazione di canzoni che spaziano da Jimi Hendrix ai Beatles, da Miles Davis a Paolo Conte, includendo inoltre diversi brani che sono stati composti dallo stesso Pagani (tratti dall’album Domani) e da Sollima (tratti dal lavoro Works).
Il duo si esibisce il 29 marzo presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma ospite della Accademia di Santa Cecilia.
www.santacecilia.it


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node