inusUale/concorsUale
dal Laratro Folk Fest a una serata all'Auditorium di Roma che promette originali conDivisioni. Fino a un inusuale Premio Tenco

Concorrete al Laratro Folk Festa
laratro folk festa

Dopo l’Hip Hop Mei, festival dedicato a rapper emergenti che si svolge a Faenza il il 25 e il 26 novembre, il MEI (Meeting delle Etichette Indipendenti) mette lo zampino su un’altra importante iniziativa dedicata ai gruppi emergenti. Fino al 4 dicembre è infatti possibile iscriversi al Laratro Folk Fest, festival dedicato alla musica folk e alle sue più prossime declinazioni: folk rock, etno folk, combat folk, canzoni in vernacolo e…giù di lì, con l’intento di gettare uno sguardo su un panorama musicale composto da gruppi e solisti che traggono ispirazione dal patrimonio musicale folklorico o che si inscrivono nel solco delle tradizioni musicali di matrice popolare.
Dopo l’interessamento suscitato dall’esperimento dello scorso anno, quando il Laratro era un festival nomade in giro per l’Italia a caccia di folk-rock, si è deciso quindi di proporre in modo più strutturato e organico una manifestazione interamente dedicata alla musica folk. Organizzato dalla UPR, etichetta discografica di settore, e appunto dal MEI, il concorso prevede una serie di eliminatorie su base regionale ognuna delle quali terminerà con un concerto finale dal quale verranno selezionati i gruppi che, in seguito, accederanno alla finale nazionale che si terrà nel maggio 2007. I primi 6 gruppi classificati parteciperanno inoltre alla due giorni finale che ospiterà sul palco importanti nomi della scena folk rock italiana.
Al vincitore la pubblicazione garantita di un singolo su cd con, ovviamente, l’opzione da parte dell’etichetta UPR di inserire il progetto all’interno del suo catalogo
Info: 02.45494275; 0546.646012; www.laratro.org; info@laratro.org; concorso@laratro.org; folkfesta@laratro.org; www.audiocoop.it

Roma: Terry Riley – Matmos – Stefano Scodanibbio – Alter Ego

terry Terry Riley

riley scodanibbio matmos2

Riley-Scodanibbio Matmos

Quando la musica è un’idea… da condividere

Quattro personalità musicali profondamente diverse. Eppure accomunate da un’idea di musica che, come un sottile filo rosso, attraversa le loro distinte e, solo in apparenza, inconciliabili individualità artistiche. E proprio in questo aspetto, in questa idea di musica che riluce in trasparenza, sta gran parte dell’importanza della collaborazione che vedrà il 2 novembre (presso L’Auditorium Parco della Musica di Roma) dialogare su uno stesso palco Terry Riley, i Matmos, Stefano Scodanibbio e l’ensemble Alter Ego. La commissione dell’operazione viene da un’istituzione culturale italiana, qual è quella del Romaeuropa Festival, abituata a scommettere, spesso con coraggio e consapevolezza, sulla contemporaneità. Un’istituzione abituata inoltre a raccogliere e amplificare attraverso il proprio prestigio quei fermenti che si agitano nell’arte contemporanea. E così ecco che Terry Riley, autore del manifesto della musica minimalista INC (il minimalismo è stata l’ultima grande avanguardia musicale del secondo Novecento) ha rielaborato per l’occasione i suoi Keyboard Studies per trasformali nella composizione The slaving wheel of meat conception. Opera che eseguirà non soltanto insieme al contrabbassista Stefano Scodanibbio – musicista, con il quale collabora da molto tempo, capace di flettere la sua ‘sapienza’ tecnica a favore di una costante e articolata ricerca sonora –, ma anche insieme all’ensemble di musica contemporanea Alter Ego e al duo statunitense dei Matmos (che propone un’elettronica la cui caratteristica è quella di attingere dai suoni concreti della realtà circostante). Insomma, generazioni diverse di musicisti e compositori, gravitanti per lo più in scene musicali tra loro scarsamente comunicanti, si incontrano per la prima volta tutti insieme (in passato scambi trasversali sono già avvenuti) per condividere un’idea di musica che ha nella ricerca della libertà del suono il suo principale obiettivo. Un’idea di musica che pone cioè il suono come principio di per sé determinante della composizione e non come elemento subordinato alla costruzione della forma musicale.
www.romaeuropa.net

Premio Tenco 2006. Non solo Sanremo
vinicio capossela VINICIO CAPOSSELA

Il Teatro Ariston di Sanremo dal 9 all’11 novembre ospita le tre serate del Premio Tenco. La rassegna ha visto quest’anno assegnare i Premi Tenco a Willy De Ville e a Bruno Lauzi. E la corrente edizione del Tenco è proprio dedicata allo stesso Lauzi, alla cui musica viene reso omaggio attraverso l’esecuzione di un suo brano da parte di ogni artista presente. A salire sul palco saranno Vinicio Capossela (Targa Tenco per il miglior disco dell’anno), Simone Cristicchi (Targa Tenco per il miglior esordio), Lucilla Galeazzi (Targa Tenco per il miglior album in dialetto), Petra Magoni e Ferruccio Spinetti (Targa Tenco per il miglior disco di interprete) e Patrizia Laquidara, Lomè, Maler, Morgan, Maurizio Ponziani, Quintorigo, Samuele Bersani, Bugo e Caparezza. Il costo per l’abbonamento alle tre serate è di € 60 per la poltrona e € 75 per la poltronissima. Il costo dei biglietti per le singole serate è di € 16 per la galleria, € 29 per la poltrona e € 37 per la poltronissima.
Biglietteria Teatro Ariston: 0184.506060
www.clubtenco.org

Premi MEI 2006 e un cd da tenere in casa…
Tornando al Mei, di cui parliamo in altre rubriche di questo numero bazariano, tra i premi che verranno consegnati al MEI, (Faenza 25 e 26 novembre) ci sarà quello assegnato agli Assalti Frontali per l’album Mi sa che stanotte…; a Petra Magoni e Furruccio Spinetti e Afterhours per il miglior tour; a Marco Parente in qualità di miglior solista; alla Urtovox di Paolo Naselli come migliore etichetta indipendente 2006; a Stefano Senardi e Domenico Procacci come miglior produttore discografico 2006; a Simone Chivilò come miglior produttore artistico dell’anno. Un riconoscimento speciale verrà consegnato alla preziosa ECM di Manfred Eicher.
www.meiweb.it


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node