Una giTa a miLano
Per conoscere un Carmelo Bene un po' inedito...

Una mostra insolita: Carmelo Bene in suite

 

Cari lettori, 

 

questo mese vi consiglio una gita a Milano, prima che diventi terribilmente grigia, per andare a visitare il Grand Hotel Milan: un luogo talmente elegante da poter essere considerato location per una esperienza estetica, oltre che albergo di lusso.

 

Non solo. Nell’Hotel c’è una suite particolare, dedicata a Carmelo Bene: un percorso biografico con fotografie che vale la pena di un viaggio. E non solo come esperienza stravagante di arte pret à porter, ma soprattutto come omaggio a un grande uomo e un grande attore. Anche io credo agli abbracci dopo la morte.

 

Ci sono stata spesso, viaggiatrice, ospite, turista. Ma lego più di tutto quel luogo all’incontro con Carmelo: eravamo entrambi invitati alla mostra del principe Dado Ruspali e Mimmo Rotella che era stata allestita nel salone principale dell’Hotel. Poi andammo insieme a cena dalla Vanoni dove c’erano anche Anna Craxi, Marina Lante della Rovere e altri nomi da rotocalco.

Diventammo amici, soprattutto dopo che venne a casa mia, dalla cui decadenza (erano gli anni ’80) rimase folgorato: decise di arredare la sua casa a Roma con lo stesso mio spirito funereo e murò le finestre con due librerie!

 

Era un tipo delicato e dolcissimo, a differenza di come appariva, sempre iracondo. Si addormentava e si svegliava con una candela, amava l’oscurità, aveva pudore.

 

Dovevo fare con lui il Lorenzaccio a teatro, ma poi decise di fare lui la mia parte: la marchesa!

 

Gli voglio bene…

 


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node