Sanità
Ma chi sono i veri matti?

Parlo da sola come i matti.

Ah, l'ho incontrato, un matto. Stava qui sotto casa, di notte, lungo e nero e vestito di stracci. Ho pensato: "Che schifo, il matto. E' sporco, lurido, magari anche violento, se si avvicina gli do un calcio e scappo, gli tiro la borsa in faccia, gli sbatto la porta addosso… Oddio eccolo, pronta..."

"Buona sera, mi scusi, lei è tanto bella, le apro la porta e vado via subito. Buona notte, Dio la benedica."

"...!"

 

Quanto occorre per comporre un'esistenza da opporre

alla mano affamata

che vuole, che trema

per sfuggire al sistema opprimente, rivoltante, compiacente

della storia dei giorni

che ti assale

ti scruta

ti svuota

ti dice

ti sporca

ti uccide

ti fa?

Risolviamo mentalmente un quesito.

 

Ho letto di nuovo Insanity, di Anna Reynolds. Non ne esco fuori, abbiate pazienza.


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node