pieTre ke pensano e suoNano
L'arte GòDiTeLa negli AMBIENTI giusti!

ARte e AMbiente
Nei mesi estivi di luglio e agosto l’ambiente si vive anche grazie all’arte, e viceversa. Per appassionati o semplici curiosi tante occasioni per scoprire il territorio.
In particolare si offrono tante opportunità di visitare luoghi suggestivi e magari poco conosciuti e diventati il “teatro” di esperimenti artistici insoliti, affascinanti che cercano un connubio con l’ambiente.
Per invitare a una maggiore attenzione e rispetto per le risorse naturali tra “pietre che suonano”, giardini usciti dalle fiabe, sculture nelle ville e parchi che riportano la memoria al Neolitico.

Il Leone della spazzatura
Si è appena conclusa la personale di Giuseppe Antonello Leone al Castel dell'Ovo di Napoli. L'artista irpino ultraottantenne, tornato alla ribalta grazie a Philippe Daverio, fin dagli inizi della sua attività si è caratterizzato per l'utilizzo creativo del materiale di scarto: cose buttate via, magari recuperate nell'immondizia. Questi oggetti salvati dalla pattumiera tra le sue mani 'rinascono' in forme altre da cui traspare non solo la grande perizia artigianale e l’estro artistico di Leone, ma anche l'essere cresciuto tra primo e secondo dopoguerra, quando non si poteva buttare via nulla con facilità.
Info:
www.antonelloleone.it - www.comune.napoli.it - www.provincia.potenza.it

ambLug2
Il leone di Napoli

Il suono della pietra
Entrando nel parco di Villa delle Rose a Bologna ci si imbatte in un curioso esperimento: l'Impianto Sonoro Scolpito. Si tratta delle Pietre Sonore di Pinuccio Sciola: blocchi di basalto e calcare provenienti dalla Sardegna che l'artista intacca solo con incisioni orizzontali e verticali, lasciando intatta la struttura originaria. Da queste aperture proviene un suono provocato dal contatto con un'altra pietra o con le mani dello scultore. Appoggiando l'orecchio alle pietre si possono ascoltare queste sonorità primigenie, che l'artista sardo immagina come un'eco cosmica rimasta dentro la pietra. L’opera si rivolge ai bambini come agli appassionati di arte, nuove tecnologie e musica, ed è una gioia per le orecchie e per gli occhi.
Fino al 16 luglio.
Info: tel. 051-583851 -
www.impiantosonoroscolpito.com - www.bottegabologna.org
www.giardinosonoro.com

Sculture in Villa
A Tivoli, nello spazio di Villa d’Este, si possono ammirare fino al 5 novembre otto sculture di grandi dimensioni esposte nel giardino e frutto di alcuni artisti italiani contemporanei.
Le opere sono state realizzate con materiali diversi: dalla plastica fusa per combustione (Mondazzi) all’assemblaggio di materiali industriali saldati (Mattiacci) fino a materie più naturali come la pietra scolpita (Catania) e la terracotta (Guidi).
Info: tel. 0424-600460
www.villadestetivoli.info

Pensieri di pietra
Appena fuori Matera si incontra una cava abbandonata che, grazie alla passione dell'artista Antonio Paradiso, è diventata il Parco Scultura La Palomba. All'interno, tra caverne del Neolitico, sono esposte sculture in pietra di Paradiso e di altri artisti come Carrino, Trotta, Spagnolo. Paradiso considera le opere dei “pensieri di pietra” che sembrano quasi naturalmente partoriti in questo scenario così suggestivo, a rinsaldare il legame tra l'uomo e la sua memoria preistorica.
Info: tel. 339-8663196
www.parcosculturalapalomba.it

Il Giardino del Gigante
L’artista Marco Pellizzola ha realizzato una grande opera ambientale nel comune di Cento. Si tratta del “Giardino del Gigante”, cioè un parco all’interno del quale si snoda un percorso tra alcune grandi sculture rivestite di mosaico ceramico.
ambLug4 Seduta d'angolo con costellazioni

Il lavoro, iniziato nel 2000 e terminato quest’anno, prende l’avvio da una favola scritta dalla figlia di 9 anni dell’artista e prende la forma di sculture zoomorfe o vegetali che si integrano alla natura.
La fiaba diventa così vivibile tra lucertole e merli di enormi proporzioni, foglie galleggianti, tappeti volanti e costellazioni di ceramica.
ambLug1 Foglia galleggiante

Il Giardino del Gigante nasce dall’immaginazione di una bambina e ai bambini in particolare si rivolge, ma è uno splendido spettacolo anche per gli adulti.
Info: tel. 051-6843334
www.comune.cento.fe.it
www.studiopesci.it
ambLug3 Lucertola gigante

Mappa di Lisbona attraverso i rifiuti
Terminiamo la nostra panoramica delle relazioni tra arti e ambiente – sicuramente non esaustiva – segnalando uno spettacolo molto affascinante.
L’artista Claudia Dias porterà la sua “Visita Guiada” in prima nazionale al prossimo Festival di Teatro di Santarcangelo (10-16 luglio 2006).
Il lavoro della danzatrice portoghese accompagna gli spettatori in una cartografia della memoria della città di Lisbona, e lo fa mescolando ricordi e rifiuti urbani.
Mettendo in gioco il suo corpo, la Dias sottopone a un personale riciclaggio oggetti di uso comune di cui prima si spoglia – anche dei vestiti – per utilizzarli poi per creare una mappa degli affetti.
Nei giorni 12 e 13 luglio alle 19,30 nello spazio del Lavatoio di Santarcangelo.
Info: tel. 0541-626185 www.santarcangelofestival.com

fESTAmbiente
Durante l’estate l’ambiente assume anche l’aspetto di un’occasione festosa, di aggregazione e discussione tra mostre, esposizione di prodotti equi e solidali, enogastronomia biologica, convegni, laboratori didattici.
Festambiente è uno dei maggiori appuntamenti europei e si svolge al riparo dalla calura estiva nell’atmosfera rilassata del Parco della Maremma dal 4 al 15 agosto e offre anche tanti spettacoli di artisti di strada e concerti, tra cui il 9 quello di De Gregori.
Info: tel. 0564-48771
www.festambiente.it

Verde Pensile e Feng Shui
Continuano gli appuntamenti con le tecniche di progettazione ‘alternativa’ organizzati dal CEDAN – Centro di Documentazione per l’abitare naturale.
Il 1 luglio si conclude a Bologna il seminario “Tecniche di progettazione del verde pensile” e nei giorni 7 e 8 dello stesso mese si svolge, sempre nel capoluogo dell’Emilia Romagna, il workshop “Progettare con il Feng Shui”.
Info:
www.skygardenproject.it


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node