Divertirsi crescendo e crescere divertendosi: l’autoeducazione bazar style

Il movimento culturale cresciuto intorno al magazine Bazar ha sviluppato un nuovo concetto di autoeducazione attraverso l’intrattenimento intelligente.

 

Bazar intende per intrattenimento intelligente una fruizione del tempo libero basata su:

 

-una scelta critica tra le offerte di intrattenimento disponibili

-un percorso attivo alla ricerca della soddisfazione del proprio gusto, desiderio, bisogno, intellettuale e esperienziale

 

Bazar intende per autoeducazione la capacità dell’individuo fisicamente e intellettualmente libero di procacciarsi autonomamente sostentamento per crescere e svilupparsi nel corpo e nella mente. Per Bazar tale sostentamento è la cultura.

 

E la cultura per Bazar è qualsiasi forma di espressione ripetuta di un gruppo sociale: cinema, libri, teatri, mostre e musei, corsi, associazioni, web community, shopping, sport, clubbing e locali, musica, cibo, etc.

 

Attraverso collaborazioni tentacolari sparse in Italia e in Europa (ma anche con regolari corrispondenze internazionali) Bazar cerca luoghi e ambienti dove si esprimono le avanguardie e le tendenze (tendere) culturali.

 

Ciò che motiva tale sforzo esplorativo e finanziario di Bazar è l’amore nella sua altissima forma che è il desiderio di conoscenza, di evoluzione (ex/volvo, crescere), di educazione (ex/duco, tirare fuori, liberare). Poiché Bazar crede nella continua possibilità di rigenerazione e ossigenazione del sé e del tessuto sociale, nella capacità naturale di ogni gruppo o comunità di evacuare agenti tossici e inquinanti, di riassorbire formazioni cistiche e di riabilitare zone devitalizzate.

 

Il contributo di Bazar a questo percorso di crescita personale e collettiva è agito attraverso il proteggere, promuovere e rendere visibile le varie forme di cultura libera (periferica, giovanile, povera) o ricontestualizzando le tendenze già affermate.

 

Per fare questo Bazar si impegna a offrire un intrattenimento extra ordinario, basato sulla qualità e sulla varietà della selezione degli appuntamenti, e si assume la responsabilità della guida per tutti coloro che, con criterio e autonomia, desiderassero divertirsi crescendo e crescere divertendosi.


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node