Il miTO esibiTO
da Frida Kalo ai super eroi storici del fumetto internazionale fino alla moda con la M maiuscola...
Frida, che passione! 1
Nickolas Muray, fotografo ungherese ma newyorkese d’adozione, è stato amante e confidente di Frida Khalo negli anni ‘30. I suoi ritratti fotografici dell’artista messicana sono stati esposti solo a Monaco da Schirmer/Mosel nel 2004, dopo ben sessant’anni dalla loro realizzazione. I will never forget you… presenta 56 tavole a colori, vere e proprie performance fotografiche in cui la modella si trasforma ora in una contadina, ora in una diva del cinema o in una principessa azteca. Nonostante il corpo straziato dalla malattia, Frida appare di una bellezza disarmante, indimenticabile.
Frida Khalo & Nickolas Muray. I will never forget you…, Kunst Meran/o Arte, Haus der Sparkasse, Laube 163/Portici, Merano, tel. 0473 212643, www.kunstmeranoarte.org, dal 2 luglio al 27 agosto 2006

Frida che passione! 2
Negli anni ’40 il giovane fotografo colombiano Leo Matiz attraversa a piedi l’America Centrale. Si ferma in Messico, incantato da Frida Khalo e dal suo mito, un mondo fatto di colore, latte, sangue, animali e morte. Le foto di Matiz le ritroviamo nei murales di Siqueiros e nelle tele di Rivera. Come lui, Tina Modotti, Edward Weston, Manuel Alvarez Bravo e altri fotografi contemporanei contribuiscono notevolmente alla ricerca plastica dei grandi pittori messicani. Le immagini di quel primo soggiorno, insieme a quelle del 1998, anno in cui fa ritorno alla “Casa Azul”, testimoniano il suo amore per il Messico, la sua passione per Frida.
Frida Khalo vista da Leo Matiz, Fnac, Via Luca Giordano 59, Napoli, dal 20 giugno al 20 settembre 2006, ingresso libero

Fumetto vs Cinema
Batman, Tex, Diabolik, Valentina, Kriminal, Lucky Luke, Flash Gordon: a ciascuno il suo (preferito). Quando i super eroi disegnati prendono vita sul grande schermo il successo è quasi sempre assicurato. Attraverso le trasposizioni di comics su pellicola e le influenze cinematografiche nei fumetti, la mostra itinerante che inaugura al MART di Rovereto si snoda cronologicamente dai primi anni del Novecento fino ad oggi tra strisce, manifesti cinematografici, costumi, bozzetti originali e colonne sonore, rassegne di film.
Cinema & fumetto. I personaggi dei comics sul grande schermo, MART, Corso Bettini 43, Rovereto (Tn), tel. 0464 438887, info line 800 397760, dal 27 maggio al 17 settembre 2006, orario: martedì, mercoledì, sabato e domenica 10.00-21.00, venerdì 10.00 – 21.00, lunedì chiuso, biglietto: 8€ intero, 5€ ridotto,
Altre sedi espositive: Carpi, Palazzo dei Pio, 23/09/06 – 26/11/06; Pordenone, Convento di San Francesco, 02/12/06-18/02/07; Vicenza, Basilica Palladiana, 03/03/07 – 06/05/08

Arte sacra
Il Museo Carlo Bilotti inaugura con una tripla personale dedicata all’arte come trascendenza, elevazione, estasi, poesia, aspirazione all’immortalità. Si cimentano in questo tema così arduo per il contemporaneo Damien Hirst, David Salle e Jenny Saville con opere appositamente create per l’evento. Tensione tra umano e divino, sofferenza, tragedia e lirismo vengono concretizzati nella pittura in scene michelangiolesche, fumetti, rimandi a Bernini e Caravaggio, cronaca contemporanea, lamette, farfalle e pagine del Vangelo.
Damien Hirst, David Salle, Jenny Saville, The Bilotti Chapel, Museo Carlo Bilotti, Aranceria di Villa Borghese, V.le Fiorello La Guardia 4, Roma, tel. 06 82059127, museo.bilotti@comune.roma.it, www.museo carlobilotti.it, dal 10 maggio al primo ottobre 2006, orario: dal martedì alla domenica 9.00 – 19.00, lunedì chiuso, biglietto: 6 € intero, 4€ ridotto

Opere d’arte in passerella
Gianni Versace per le sue creazioni, veri capolavori della storia della moda, ha spesso attinto spunti e suggestioni dal mondo dell’arte – dalle scanalature delle colonne doriche, ai drappeggi cinquecenteschi, fino ai rimandi a Warhol, Delaunay, Dine e Calder. Ha preso piccoli dettagli che ha inserito in contesti assolutamente innovativi. Un amore totale ed eclettico, una passione da collezionista perché, come affermava Versace stesso: “ la moda è arte e l'arte collabora con la moda".
Versace. Il genio della moda e l’arte. Dalla scultura antica a Andy Warhol, Musei Mazzucchelli - Museo della Moda e del Costume, Via Giammaria Mazzuchelli 2 , Ciliverghe di Mazzano (Bs), tel 030 2120975, dal 5 maggio al 29 ottobre 2006, orario: dal martedì al venerdì 9.00-14.30, sabato, domenica e festivi 15.00-18.00, lunedì chiuso, biglietto: 7€ intero, 5€ ridotto, 3€ scolaresche


AIUTACI

PATROCINI E PARTNERS


Co-edizioni cartacee Bazarsaggi e Bazarcollection


  :: chi siamo
:: contatti
Direttore Responsabile
Eugenia Romanelli
Responsabile News
Alessandra Caiulo
Responsabile Finanziario
Cristiana Scoppa
Graphic Designer
Cristina Manfucci
Web Master
Elisa Barbini
Powered by
i-node